Ricette vegetariane & vegane

Ricetta ravioli cinesi. Come fare i dumpling a casa

ricetta ravioli cinesi dumpling

I dumpling, i famosi ravioli cinesi, sono spopolati in Italia diverso tempo fa fra gli appassionati di cucina asiatica, fino ad arrivare nelle cucine degli chef stellati italiani, uno fra questi: Massimo Bottura.

Dumpling è in un nome generico che identifica un piatto tipico cinese (Jiaozi) che ha molte varianti, dall’impasto alla farcitura e la cottura, per non parlare della forma. Qui vi mostro quelli a mezzaluna, con la base leggermente brasata in padella e con farcitura vegetariana, il nome cinese di questi ravioli è Guotie, in inglese potstickers. Potete utilizzare questa ricetta anche per un ripieno unicamente di verdure, in questo caso aumentate le dosi di questi ingredienti per compensare l’assenza del tritato vegetariano.

Ingredienti x circa 30 ravioli

Per l’impasto

  • 750 grammi di farina
  • 300 ml di acqua
  • Sale qb

Per la farcitura

  • 2 baby Pak Choi (o verdura a foglia verde a vostra scelta)
  • 400 grammi di tritato vegetariano
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 pizzico di pepe bianco
  • 9 Cipollotti
  • 1 Scalogno
  • 1 Carota
  • 2 aglio
  • 1 pezzo di zenzero (qb, a piacere)
  • 3 cucchiai di Salsa di soya light
  • 150 ml Shaoxing vino cinese*
  • 3 o 4 cucchiai di olio di sesamo*

* se non riuscite a reperire il vino cinese e l’olio di sesamo, potete non utilizzarli, tenente conto che questi due ingredienti sono quelli che conferiscono al piatto il sapore tipico cinese, ma non sono fondamentali.

Procedimento

Per l’impasto

Unite farina, acqua e sale, mescolate e impastate fino ad ottenere una sfera liscia e che non si attacca alle mani. Aggiungete farina o acqua se necessario. Mettete da parte l’impasto per circa 20 minuti mentre procedete con la farcitura.

Farcitura

Cuocete al vapore per qualche minuto i pak choi, scolateli e tritateli insieme agli altri ingredienti. Unite il tutto al tritato. Aggiungete salsa di soia, vino Shaoxing e olio di sesamo, ultimate con sale e pepe bianco.

Prendete l’impasto, spolverate con della farina la base di lavoro, impastate ancora per qualche minuto affinché l’impasto sia omogeneo e liscio. Metodo 1 (come in video) formate un anello, tagliatelo in 4. Prendete uno dei pezzi ottenuti, allungatelo (come nel video) e tagliatelo a tocchetti (ognuno corrisponderà ad un raviolo), fate così per tutti e 4 i pezzi. Con l’aiuto di un matterello formate dei dischetti. Se non riuscite in questo modo utilizzate il metodo 2: stendete l’impasto sulla base infarinata fino ad ottenere un rettangolo, utilizzate un coppapasta o una ciotolina per ottenere tanti dischetti. Chiudete i ravioli pizzicando con le dita e procedete alla cottura.

In una pentola versate qualche filo d’olio, appena pronto adagiate sopra i ravioli. Dopo un piao di minuti controllate che la base sia cotta e a quel punto aggiungete circa 200 ml di acqua e coprite con coperchio per ultimare la cottura. Quando l’acqua sarà del tutto evaporata e i ravioli avranno preso colore, spegnete il fuoco e servite.

Accompagnate con salsa di soia o un mix di salsa di soia + aceto di riso + olio piccante. Potete guarnire con semi di sesamo e le estremità dei cipollotti tritate finemente.

Se non ve la sentite o non vi va di preparare l’impasto da soli, in alcuni negozi asiatici potete acquistare anche i “dischetti” di pasta già pronti da farcire e chiudere. Per quanto riguarda la cottura, potete anche semplicemente cuocerli al vapore se lo preferite.


Potrebbe interessarti