Londra Viaggi

Cambridge in un giorno, gita fuori Londra.

cosa fare a cambridge

Siete in vacanza ed avete tempo per una giornata fuori Londra o non è la vostra prima volta nella capitale quindi volete approfittarne per vedere qualcos’altro? O ancora vi siete trasferiti a Londra e volete iniziare ad esplorare anche altre città? Cambridge è un’ottima idea per trascorrere una giornata fra bellezza e storia.

Cambridge è la città universitaria per eccellenza nel Regno Unito, ha formato 79 premi Nobel (se vi interessa qui trovate l’elenco) e il centro storico è occupato per la maggior parte da sedi e abitazioni universitarie; le sue piccole dimensioni ricordano quelle di Oxford e per questo si presta ad essere una perfetta gita fuori porta da concludere in giornata. È poetica, giovane, romantica, ricca di storia e cultura. Ah e il suo nome nasce dall’unione di Cam (come il fiume) e Bridge (come i ponti che ne collegano alcune parti).

Cose da fare assolutamente

Se arrivate in treno la prima cosa che potrete raggiungere in pochi minuti a piedi è l’Orto Botanico, dopo questo pazientate qualche minuto e camminate verso il centro storico di Cambridge per iniziare a percepire il fascino di questa città ed avvicinarvi ai luoghi da vedere assolutamente.

  • Market Square
  • The Round Church
  • Fitzwilliam Museum
  • Tutti i college che vorrete visitare
  • Cambridge University Botanic Garden
  • Mangia un Chelsea bun da Fitzbillies
  • Tour in punt del fiume Cam
  • Mathematical Bridge
  • Bridge of Sighs 
  • Great St Mary’s Church
  • Cappella del King’s College
  • Bevi una birra al pub The Eagle

Botanic Garden

Lo inserisco come primo punto perché si trova a 5 minuti dalla Cambridge Railway Station, quindi se come me arrivate in treno è sicuramente la prima cosa più comoda da vedere. L’ingresso al Cambridge University Botanic Garden è gratuito, attualmente per via del Covid19 è necessario prenotare i biglietti on-line sul sito del Giardino Botanico per permettere alla struttura di calcolare il numero di ospiti giornaliero, evitando sovraffollamenti (sebbene si estenda per 15 ettari). Fatelo il giorno prima per essere sicuri e naturalmente portate con voi la mascherina perché sarà necessaria nella Glasshouse, nel café e nello shop.

The Round Church

Come dice il nome è letteralmente una chiesa rotonda dall’architettura neogotica e normanna, è stata costruita nel 1130 ed è il secondo più antico edificio di Cambridge. È celebre perché è ispirata al Santo Sepolcro di Gerusalemme e perché nel periodo medievale, quando questa forma di chiesa fu famosa, non ne vennero costruite moltissime, per esempio nel Regno Unito se ne trovano solo quattro.

Great’s St. Mary

Per me il panorama più bello di Cambridge si può ammirare da qui. Pagate l’ingresso alla chiesa e salite i 123 gradini che portano alla cima, da cui ammirare la bellezza di Cambridge e scattare bellissime foto.

vista da Great’s St. Mary

Merenda con i Chelsea bun da Fitzbillies

Fitzbillies ha aperto per la prima volta le sue porte negli anni ’20 in Trumpington Street (seconda sede a Bridge Street ), famoso per il suo ambiente che conserva lo stile dell’epoca ed i suoi ormai celebri Chelsea bun, dolci dalla forma a spirale appiccicosi e zuccherosi (per il mio palato troppo). Naturalmente serve anche l’afternoon tea. Se vivete nel Regno Unito e passando per questa pasticceria vi innamorerete dei loro dolci, sappiate che potrete ordinare online i chelsea bun.

The Backs: la vista più bella a bordo di un punt

La vista più bella di Cambridge ha un nome, si chiama The Backs e il suo nome si riferisce letteralmente all’insieme dell’archituettura dei college che compongono questo bellissimo paesaggio da ammirare dal fiume Cam. Il modo migliore per godere di questa visita è fare un giro sui caratteristici punt di Cambridge, piccole imbarcazioni di legno che ricordano le gondole veneziane. Se passando sotto il Bridge of Sighs vi verrà in mente il Ponte dei Sospiri di Venezia, sappiate che non è una coincidenza se porta lo stesso nome. I college che compongono il paesaggio sono:

  • St John’s (con il suo Bridge of Sighs)
  • Trinity 
  • Clare
  • King’s
  • Queens’ (con il suo celebre Mathematical Bridge, è il più antico di Cambridge, fondato nel 1448 da Margherita d’Angiò, moglie di Enrico VI)

Noleggiare un punt a Cambridge

Un punt, come dicevamo, è una imbarcazione tipica a Cambridge, ti sembrerà una cosa turistica ma non lo è, non soltanto almeno. Godere del paesaggio esclusivo del giro su queste piccole barchette è un ottimo motivo per cedere, oltre naturalmente al fatto di trascorrere un po’ di tempo all’aperto. Se state temendo per il clima, sappiate che Cambridge è una delle città meno piovose della Gran Bretagna, quindi non dovreste avere problemi. Potete decidere se guidare voi o se prenotare un tour guidato (io vi consiglio il tour, sarà meno intimo ma la guida vi racconta curiosità, cenni storici ed ha sicuramente più dimistichezza con il mezzo). Con Scudamore il costo è di £20 a persona per 45 minuti, quello privato £120 e offrono una mappa del percorso in punt a Cambridge che si può scaricare per avere un’anteprima di ciò che si vedrà e informazioni di base.

Una birra al pub The Eagle

Una birra o quello che preferisci, ma un salto dentro questo pub ti consiglio di farlo per mettere piede in un luogo in cui venne annunciata una delle scoperte più rivoluzionarie di sempre: la scoperta della struttura DNA ad opera di Francis Crick e James Watson, nel 1953.

La mia mappa di Cambridge

Se avete più tempo

  • Grantchester Village è un delizioso villaggio a pochi km da Cambridge, caratterizzato da cottage dal tetto di paglia ed una popolazione molto particolare: la maggiore concentrazione di premi Nobel. Nel vostro giro includete la chiesa normamma del villaggio e l’Orchard Tea Garden, una casa da tè ritrovo degli intellettuali del luogo.
  • Anglesey Abbey è una tenuta di campagna tipicamente inglese, con un mulino, bellissimi giardini (tra cui il giardino delle rose e il giardino delle dalie), il Tempio Circolare e la Winter Walk, una passeggiata romantica consigliata in inverno, meglio ancora se sotto la neve.


Potrebbe interessarti