City Guide e Viaggi

Shopping Guide// Primark – Londra

Primark London

Due giorni fa, tornta da Milano e dal Fashion Camp (di cui vi parlerò al più presto), ho raggiunto il mio fidanzato a Londra, una città in cui torno sempre con immenso piacere, che ogni volta vivo in modo differente, accantonando le ormai superate e straviste mete da turista e dedicandomi ad assaporare gli angoli più suggestivi di questa metropoli che fra le strade affollate e il caos nasconde perle imperdibili. Mi sono così dedicata a rivedere certi luoghi sotto un’ottica differente, ricordandomi di una delle domande più frequenti ricevute all’indirizzo di Trend and The City: Sto partendo per Londra? hai qualche indirizzo da segnalarmi? Of Course…

C’è un posto delle meraviglie a pochi passi da Bond Street, fra il Pizza Hut e il 3Store di Oxford Street, dove il tempo è relativo, la moda si fonde con il low cost e il portafogli diventa la fonte di felicità e lunga vita…una vita fatta di scarpe a £ 6, t-shirt a £ 1,50 e una così vasta gamma di accessori, collane e borse da perdere la testa.

Il suo nome è Primark e per sopravvivere alla prima esperienza in questa oasi dello shopping basta seguire alcune semplici regole:

1. Il tempo: prendetevi qualche ora, almeno due, per visitare tutta la struttura, seguite una logica, attraversando in maniera ordinata i due piani e non dimenticate di prendere almeno una cesta per trasportare i vostri acquisti, che saranno tanti, ve lo assicuro.

2. Il giorno: preferite i giorni infrasettimanali ed evitate assolutamente il week-end, così da dimezzare il caos.

3. La confusione: non lasciatevi ingannare dall’apparenza, può sembrare il suk in piena Londra, la folla può farvi pensare di abbandonare il luogo il più in fretta possibile e il peso della shopping bag può stancarvi, ma seguendo le regole a seguire uscirete trionfanti e con un guardaroba rinnovato.

4. I piani: al piano terra trovate l’intimo, i capi basic, cappotti, trench e vestiti. Prestate attenzione ai soprabito e ai minidress, ma non dimenticate di fare incetta di canotte e t-shirt monocolore ad £1.50 e di qualche stranezza tutta inglese, per il resto la moda di Primark potebbe non incontrare i vostri gusti, ma vi rifarete senza dubbio al piano superiore dove vi aspetta un’immensa scelta di scarpe fra stivali, ballerine, tacchi, sandali e infradito a prezzi da 2 sterline in su (il massimo che posso testimoniare al momento è di 18 sterline).

5. Fitting Rooms: evitate le file ai camerini, se potete fermatevi a provare ciò che desiderate acquistare negli anfratti dei corridoi, anche sopra ciò che già indossate. Riparmierete circa 40 minuti di attesa. Se volete avere un’idea più chiara sulle misure qui trovate un’utile guida.

6. Giudizio: di fronte ai prezzi competitivi, alla moltitudine di capi, fantasie e colori, potreste rischiare di comprare più di ciò che realmente vi serve e addirittura vi piace, prendetevi il tempo di cui avete bisogno per fare una o più cernite di ciò che avete nella vostra cesta e ricordate che “il fatto che costa poco non vuol dire che dobbiate comprarlo”. Conservate lo scontrino, potrete tornare in qualunque momento a cambiare un acquisto compulsivo e inutile.

7. Shopping Bag: Alle casse acquistate una o più shopping bag in cotone al prezzo di £1,30 per trasportare i vostri acquisti, sono più comode delle ingombranti buste di carta e renderanno più confortevole il proseguimento del tour per la città e i suoi negozi.

Cosa? Primark, negozio di abbigliamento e accessori uomo, donna e bambino e anche cose per la casa.
Dove? Oxford Street, metro Marble Arch
Web? www.primark.co.uk

Potrebbe interessarti

45 Commenti

  • Reply
    London Marco
    5 maggio 2014 at 17:15

    Primark rimane il mio preferito quando devo comprare qualcosa di low cost, sopratutto nel periodo dei saldi (dove bisogna avere molta pazienza!).

  • Reply
    sofia
    21 ottobre 2011 at 23:03

    Ciao ragazze.Sono stata a Londra ad Agosto e non avendo il vestiario adatto per il clima in quel momento sono entrata da Primark,già conosciuto a Giugno,e l’ho svaligiato.Ogni volta che indosso quegli abiti mi sembra di sentire il profumo delle sensazioni che mi trasmettono questa fantastica città che mi manca tanto!!!!!

  • Reply
    I LOVE SHOPPING A LONDRA –
    11 ottobre 2011 at 17:00

    […] chi dispone di un capitale limitato, Primark (qui ho trovato giusto l’altro giorno un articolo su come sopravvivere a questo mega-store, che è di sicuro una delle mete più gettonate per […]

  • Reply
    Natalia
    20 aprile 2011 at 10:26

    Bello Primark,bellissime cose a prezzi bassi! Quando ci sono andata a Londra mi ci è voluto 1 ora per fare un giro al negozio, sono uscita e ho detto al mio fidanzato “Ho trovato il paradiso!!!Vai a fare un giro da qlc parte e poi ci si vede qua fra 2 ore.”, sono rientrata, ho preso una cesta e via!
    Io invece consiglio la Weekend bag che è una borsa bella e grande tipo da palestra ma fashion che costa solo 6 £ ed è veramente comoda! Io la uso appunto quando vado dal mio fidanzato il weekend :)) Preso anche 2 di cotone ma in due viaggi separati.
    Fine mese invece vado a Barcellona e svaligio pure là, già mi sono segnata indirizzo e come arrivarci….

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      20 aprile 2011 at 10:34

      Ti avverto però Natalia che a Barcellona Primark si adegua molto alla moda spagnola e lascia parecchio a desiderare purtroppo!

  • Reply
    biancamaria
    20 marzo 2011 at 17:27

    HO conosciuto PRIMARK xcaso: mai l’avessi fatto mi è rimasta nel cuore ,vedo la differenza dei negozi che ho nella mia città ,non posso farne a meno risparmio e conto di tornarci. GRANDE PRIMARK.

  • Reply
    Lulù
    16 novembre 2010 at 21:19

    anche io sono stata londra e ho letteralmente adorato primark, purtroppo ero arrivata in città solo col bagaglio a mano per 3 giorni scarsi quindi ho preso davvero solo il minimo indispensabile, la grande forza della catena credo siano proprio i capi basici, ugualissimi a quelli di tutte le altre catene del mondo (vedi h&m) eppure venduto alla metà del prezzo, le scarpe purtroppo son quello ke sono a livello qualitativo ma insomma è solo uno sfizio che puoi farti passare con poche sterline

  • Reply
    gsus78
    3 novembre 2010 at 14:11

    sono un uomo e sono capitato cercando l’indirizzo di un primark più vicino possibile a dove vivo (vivo a londra)… complimenti per l’articolo… primark e topman sono i miei “personal shopper”… roba bella… per tutti i gusti e soprattutto per tutte le tasche… ;)

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      3 novembre 2010 at 14:40

      Mi fa sempre piacere scoprire che anche gli uomini amano l’informazione di moda e la cerco. Buono shopping londinese allora

  • Reply
    SARETTA
    30 settembre 2010 at 14:27

    il MONDO DEI BALOCCHI

  • Reply
    Giada
    23 giugno 2010 at 10:35

    No comment. Poi si pretende di parlare di qualità, made in italy o almeno in EU, ecc ecc.. In più ci si dice esterrefatti dal lavoro sottopagato, da quello minorile e tutto ciò che ne ruota intorno.
    Per favore. Primark meta di chi compra ad occhi chiusi. Su questo sito mai mi sarei aspettata una tale entusiasta recensione.

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      23 giugno 2010 at 10:57

      Giada non ho compreso la prima parte del commento, ad ogni modo qui si parla di moda e di shopping, qualche volta elogiando i prodotti made in Italy, altre volte parlando di catene e marchi, molto spesso pure di lusso, che producono in tutt’altre parti del mondo, quanto al lavoro sottopagato o allo sfruttamento minorile, per ovvie ragioni preferisco che questi argomenti vengano affrontati in sedi piu’ adatte, farlo qui a mio avviso sarebbe fuori luogo.
      Quanto alla qualita’ nessuno sta incensando Primark propinandolo come la mecca della moda e della sartoria, si parla di moda low cost, di sandali economici per una stagione o due. Il fatto che il tema “moda low cost” provochi qualche volta certe reazioni trovo sia estenuante…esistono le catene low cost, si e’ liberi di comprare li’ o meno, questo non eslcude la preferenza per la qualita’, ma restare addirittura sconvolti nel leggere di Pirmark su questo blog mi sembra un tantino eccessivo. Non vedo che differenza passi fra questo e altri marchi come H&M o addirittura aziende di lusso nel ciclone del falso made in Italy (Report docet) che ci propinano borse Made in Italy lavorate nelle fabbriche cinesi per l’80%.

  • Reply
    manu
    22 giugno 2010 at 23:25

    Wow ma Penneys è praticamente Primark??? caspita! l’anno scorso sono stata a cork e ho fatto un bel pò d’acquisti da penneys… buono a sapersi!!

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      23 giugno 2010 at 09:48

      Cosi’ credo Manu, stando a quanto detto negli altri commenti…mi documento appena posso.

  • Reply
    Federica
    22 giugno 2010 at 11:37

    Ciao Sonia, seguo da molto il tuo blog, e trovo che questo post sia davvero utile!!…Io già conosco Primark da tempo, infatti ogni volta che vado a Londra faccio incetta di vestitini,magliette,top basic e giacchettini!!…Se non ho capito male ci saranno altri post sui negozi in cui consigli di andare a fare shopping a Londra, quindi non vedo l’ora di vederli!!…Magari scopro l’esistenza di qualche nuovo negozio interessante!!…Forse lo conosci già, ma ti consiglio la Appletree Boutique:io vado sempre a quella di Notting Hill, perché adoro il quartiere!..Non è certo economica come Primark, ma si trovano dei vestiti deliziosi dall’allurre romantica!!…E dall’altro lato della strada trovi anche Lisbeth Dahl, una piccola boutique con vestitini,camicette, borse e gadget di vario tipo!…Sicuramente già li conosci, se vai spesso a Londra, visto che sono posti poco battuti dai turisti!…Un bacio

  • Reply
    ILa
    22 giugno 2010 at 11:11

    Wow, Primark, che bello!
    Quando ero a Londra l’ho sempre evitato per settimane, finchè la ragazza che mi ospitava me l’ha indicato entusiasta.
    Sono uscita ‘carica’ di vestiti e col portafogli intonso!!!!!!! Scarpe a pochissimo, borse idem, maglie a 2 pounds al massimo.
    L’unica cosa, davvero evitare il week end ti salva la vita. ;))

  • Reply
    Vivi
    22 giugno 2010 at 10:30

    ciao sonia, volevo chiederti se per caso sai che fine ha fatto il blog jak and jil.. il mio computer si rifiuta di aprirmi la pagina e dà sempre errore e io è da un po’ che non avevo l’occasione di connettermi quindi inizio a temere che sia stato chiuso nel frattempo! grazie mille e scusa se la domanda non è inerente al tuo post!:) baci

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      23 giugno 2010 at 09:52

      Ciao Vivi, io riesco ad aprire tranquillamente il blog, potrebbe essere un problema momentaneo del tuo computer…non saprei.

  • Reply
    Annav(karenina82)
    21 giugno 2010 at 14:46

    Penneys e Primark sono la stessa cosa, solo differiscono nel nome per ragioni che mi sono ignote. Sono stata in entrambi, ma personalmente non li adoro. Sì, ci puoi trovare qualcosa di basico e carino, ma nulla di più. Preferisco risparmiare e prendermi una maglia da Urban Outfitters, o da top Shop (sempre parlando di Londra) invece che 4 o 5 da Primark.

    Lo promuovo invece per le scarpe. Ho delle decoltee prese 4 anni fa, messe un sacco ed ancora bellissime. Il prezzo mi pare fosse 10 sterline.

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      23 giugno 2010 at 09:54

      Diciamo che per l’abbigliamento la scelta e’ ridotta (almneo per i miei gusti) ma si trovano cose davvero molto carine con un po’ d’occhio (e fortuna). Per esempioe’ li’ che ho comprato un vestititno che tutte le mie amiche hanno adorato appena l’hanno visto e qualche giorno fa ho comprato delle maglie effetto pizzo viste identiche da Topshop. Insomma come sempre “dipende” da tanti fattori, anche dalle stagioni.

  • Reply
    chiara
    21 giugno 2010 at 13:38

    Sì, è la stessa catena! In Irlanda si chiama Penney’s, in Inghilterra e Spagna Primark :)

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      23 giugno 2010 at 09:54

      Grazie per la conferma ^^

  • Reply
    isa
    21 giugno 2010 at 09:16

    Ciao che bello questo post soprattutto perchè andrò a Londra tra un po’ quindi è davvero utile,volevo chiderti una cosa…per chi parte dall’italia è più conveniente fare il cambio euro-sterline qui in italia o a Londra?dove è possibile farlo?grazie!!!!!!!!!!

  • Reply
    valeria
    20 giugno 2010 at 19:22

    io adoro primark. magari ci fosse anche qui! l’inverno scorso ho riempito una valigia tra intimo e vestiti grazie a primark!

  • Reply
    liebel
    20 giugno 2010 at 16:11

    Da primark ci sono sempre cose carinissime!!
    Io ho comprato li tantissime canottiere e mutandine quando ci sono andata,c’erano fantastie molto colorate :)

    Sonia, ma tu e il tuo fidanzato viaggiate tantissimo a quanto pare.Che bello!!

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      20 giugno 2010 at 23:01

      Quando possibile, per piacere o dovere, non perdiamo occasione :)

  • Reply
    bea
    20 giugno 2010 at 15:58

    Ciao sonia, complimenti per il blog, è un po’ che ti seguo e devo dirti che mi piace proprio anche perchè trovi sempre cose originali da raccontarci :) Volevo dire che Primark c’è anche a Barcellona :) mia sorella che è li ci vive praticamente dentro :)

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      20 giugno 2010 at 23:02

      Si Bea anche perche@ se non erro la catena e’ proprio spagnola. A Madrid quando sono stata purtroppo era fuori citta’ e non era facile raggiungerlo

  • Reply
    Sally Cinnamon
    20 giugno 2010 at 15:28

    Io ADORO primark, vado in Inghilterra almeno una volta l’anno e in ogni città o cittadina che giro, trovo questa catena dai capi carinissimi a prezzi decisamente accessibili. Oltretutto non essendo propriamente filiforme, la cosa positiva è che mi entra decisamente tutto e mi dà anche una grossa soddisfazione :)

  • Reply
    Margherita
    20 giugno 2010 at 14:21

    …io sono tra quelle che non riesce mai a trovarci niente.
    Hai provato o visto Uniqlo? Sta crescendo molto, e viene considerato “cool”. Prezzi comunque bassi, ma trovo che abbia più stile (anche se minimalista). I golf di cashmere sono molto carini.

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      20 giugno 2010 at 23:04

      Davvero Margherita? mi sforoz ma non immagino di riuscire ad uscire da Primark senza almneo un paio di scarpe e qualche capo, anche se basic…devo fotografare il mio shopping del primo giorno per testimoniare eheheh. Quanto ad Uniqlo contavo proprio di andarci appena possibile.

  • Reply
    Erica Ventura
    20 giugno 2010 at 13:02

    Anche io ho avuto modo di fare shopping da Primark la scorsa estate. Fantastico! Unica cosa: Sonia, fai bene a consigliare le bag in tessuto! Dopo il mio shopping mi ha sorpresa una pioggia improvvisa ed io, sprovvista di ombrello, mi sono trovata ad andare in giro per Londra con la borsa piena di capi di intimo, mini dress e quant’altro e con in mano gladiator e stivali perchè il sacchetto di carta di è letteralmente sciolto sotto l’acqua. :-D

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      20 giugno 2010 at 23:05

      Esatto e poi la shopper puoi portarla in spalla ed e;’ di gran lunfga piu’ comodo

  • Reply
    Vittoria
    20 giugno 2010 at 11:50

    Post ad-hoc, a settembre tornerò a Londra per la terza volta e finalmente spero di riuscire ad andare da Primark!
    Però hai tralasciato il consiglio numero uno! Dove parcheggiare il fidanzato scocciato per un paio d’ore oltre al classico HMV?? ;)

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      20 giugno 2010 at 23:06

      Vittoria il mio fidanzato va da Primakr volentieri e di lui amo anche il sacrificarsi per qualche tempo in piu’ scarrozzandosi la mia roba a destra e a manca eheheh

  • Reply
    |Sera|
    20 giugno 2010 at 08:52

    io non sono mai andata a Londra e quindi da primark, cmq per chi è interessato in Irlanda c’è il corrispettivo di questa catena che si chiama penneys…http://www.primark.co.uk/home?culture=en-IE
    mi sarei comprata tutto! solo che a contrastarmi c’erano il peso della valigia, il mio ragazzo e l’orario di chiusura

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      20 giugno 2010 at 23:06

      Grazie per il link…good to know

  • Reply
    chiara
    19 giugno 2010 at 20:55

    E brava Sonia!
    W Primark! Io lo conosco da 5 anni, lo vidi per la prima volta in Irlanda con il nome Penneys… che paradiso!!!
    Dicci cosa ti sei comprata!!!
    Siamo curiose! :)

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      20 giugno 2010 at 23:08

      Si Chiara ormai da quando l’ho scoperto, anche io qualche anno fa, lo consiglio a chiunque deve andare a Londra in vacanza. Una ragazza ha scritto inun commento di conoscere una catena simile dal nome Penneys…ne deduco che sia la stessa catena con nome diverso?

  • Reply
    Trilly
    19 giugno 2010 at 19:16

    Molto utile questo post!
    Grazie Sonia ;)
    Continua così io ti seguo sempre.

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      19 giugno 2010 at 19:46

      Grazie Trilly

  • Reply
    manu
    19 giugno 2010 at 18:10

    Dovrei andarci a ottobre… i tuoi consigli saranno utilmente sfruttati eheh :D

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      19 giugno 2010 at 19:46

      Manu allora continua a leggere i prossimi post a tema…

  • Reply
    gxcrazyangel
    19 giugno 2010 at 16:47

    ciao…carino il blog, non avevo, però, mai commentato…il mio amore per Primark, però mi spinge a farlo…ci entri e ti si apre un mondo(fortunatamente low cost)quando vado a londra è la mia salvezza…anche a gennaio scoso(la mia ultima volta)dopo un giro per i “saldi”da burberry(poco fruttuosi per quantità di acuisti)…Primark con la nuova collezione mi ha davvero strariempito la valigia…l’importante è evitare la fila ai camerini!ciao

    • Sonia Grispo
      Reply
      Sonia Grispo
      19 giugno 2010 at 19:47

      Assolutamente d’accordo, e pensare che c’e’ chi dice di non trovarci niente…

    Lascia un Commento

    Connect with Facebook