Donne che amano… Settembre, la stagione del ritorno, il tempo delle cose nuove

settembre_capodanno

C’è quello cinese, quello ebraico, l’islamico, vietnamita. Di Capodanno ce ne sono tanti, in base al celendario lunare, a quello gregoriano o giuliano. Per me il Capodanno è anche a Settembre, in base al celendario scolastico. Cresciamo con un diario che va da settembre a Giugno, è quello della scuola che segna l’inizio dell’anno e l’arrivo delle vacanze; è un sistema di calcolo che ci portiamo dietro anche all’università, quando diari non ne acquistiamo più, che ci trasciniamo nella fase successiva, quando andiamo al lavoro e non sempre giugno fa rima con vacanze e non lanciamo nessun libro in aria per sbarazzarcene.

Eppure Settembre per me continua ad assumere le sembianze di un Capodanno, solo che nessuno qui ti chiede che cosa farai e non c’è ansia da prestazione, ma solo tante aspettative, progetti e desiderio di lasciarsi coinvolgere dalle cose nuove e belle. Per me Settembre è il mese delle valigie e del trasloco fra due regioni, del “ritorno a casa” dopo un’estate trascorsa in quella che non posso che chiamare ancora casa. E poi questa volta Settembre inizia con un lunedì. Il giorno per iscriversi in palestra, per iniziare una dieta, per sistemare l’armadio, per fare il cambio di stagione e per rimandare ognuna di queste cose. Leggi il resto di questo articolo »

Spray Magazine ha invaso le spiagge con i survival kit ed i gadget dell’estate

spray_magazine_free_press_catania

E’ stata un’estate caldissima, è stata un’estate fatta di granite alla mandorla, tè freddo e ghiacciolo al limone, è stata un’estate alla riscoperta della natura, delle cose belle, dei sapori, dei profumi e dei paesaggi ed è stata un’estate diversa con il survival kit di Spray Magazine.

Per l’estate 2014 la rivista catanese ha pensato ad uno speciale regalo per le sue lettrici: 1000 shopping bag contenenti gli essenziali per sopravvivere all’estate hanno invano le spiagge, i solarium ed i lidi della città. Leggi il resto di questo articolo »

City Guide: Parigi, Montmartre, il Balabus e il romantico Le Mur des Je t’Aime

city_guide_consigli_cosa_vedere_parigi

La Ville Lumiere, la patria dei macaron e delle crepes, la città dell’arte, la casa di Zola, Sartre e Baudelaire, ma anche di Amélie Poulain. Scegliere di andare a Parigi è scegliere di compiere un viaggio, che non è solo fisico ma anche dell’anima e su questo persino Victor Hugo mi darebbe ragione.

Sono stata a Parigi altre volte, in vacanza, per lavoro e in viaggio con le amiche, ci sono tornata ancora una volta questa estate per un mix di queste cose e sono tornata a casa con una visione ancora una volta nuova e diversa ed ho capito cosa intendeva dire quello scrittore lì quando diceva che molti vanno a Parigi, ma pochi ci sono stati. Ho raccontato il mio viaggio già mentre si svolgeva, con alcuni aggiornamenti sul mio profilo Instagram @sonia_grispo e l’hashtag #trendcityguide, e in questo articolo inizio a raccontare, a rispondere ad alcune domande ricevute e a darvi qualche consiglio che potrebbe tornarvi utile se avete in mente di andare per la prima volta a Parigi o di tornarci. Leggi il resto di questo articolo »

Arriva Primark in Italia, entro il 2015 aprirà negozi a Milano, Venezia e Roma

primark_italia_negozi

Arriva Primark in Italia. Questa è la notizia martellante che si sta diffondendo a macchia d’olio sul web, ma facciamo alcune premesse: per chi non la conoscesse Primark è una catena di negozi di fast fashion, quindi molto economica, anche più di H&M, con base in Irlanda, che attualmente conta 270 negozi in ben nove paesi. Ho scritto di Primark qualche anno fa e trovate l’articolo QUI.

Accessori, abbigliamento uomo, donna e bambino, homewear tutto a prezzi decisamente abbordabili (certo anche qui bisogna saper scegliere). Le prime città in cui è prevista la realizzazione degli store entro la fine del 2015 sono Milano, Roma e Venezia. Leggi il resto di questo articolo »

Essential V, il mono orecchino di Louis Vuitton diventerà un must?

essential_v_louis_vuitton_earring

Se Dior ha spopolato con il suo orecchino in stile tribale Mise en Dior (e chissà se ha venduto più la versione originale o le migliaia di replice fake nate dopo la prima apparizione), Louis Vuitton rilancia con Essential V, il mono orecchino pendente, creato da Nicolas Ghesquière per celebrare la Maison francese, con i suoi codici estetici tratti da un nutrito archivio storico e gli elementi distintivi dell’art deco.

E’ già apparso sulla passerella della prima sfilata firmata dallo stilista, quella della collezione Louis Vuitton autunno/Inverno 2014, ora ha tutta l’intenzione di insinuarsi nelle menti e fra i desideri delle fashion victim. Curiose di sapere com’è realizzato? Rigorosamente a mano, sottoponendolo ad un processo di zincatura e lucidatura. Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero