News

FASHION QUOTE// I leggings non sono pantaloni, è proprio il caso di chiarirlo

«A metà degli anni Ottanta la stilista Liza Bruce propone i leggings in versione fluo sulle passerelle e Madonna ne indossa un paio in Cercasi Susan disperatamente. Da quel momento è un boom: Max Mara li porta sui catwalk abbinati a minidress e tacchi alti, ridisegnando l’immagine di quello che era finora stato considerato un capo sportivo in chiave easy chic. Da allora a oggi i leggings hanno vissuto un lungo decennio di buio, fino a quando non sono ricomparsi, nei primi anni del 2000, nella versione che conosciamo oggi.

Conclusa la parentesi storica, passiamo ai consigli di stile. […] Evitate magliette corte che lasciano scoperto il sedere, soprattutto se i leggings sono in cotone leggero e in colori chiari: potrete anche aver faticato in palestra per avere glutei sodi ma non è la strada il luogo giusto per mostrarli.» Dal capitolo Leggings: non chiamateli pantaloni di Come vivere alla moda, Newton Compton.


Potrebbe interessarti