Articoli marcati con tag ‘Veronica Ferraro’

Yuki, il nuovo sandalo Fornarina ispirato all’oriente e scelto dalle fashion blogger

FORNARINA_YUKI_blogger

La tradizione orientale incontra la moda contemporanea nella nuova calzatura di stagione firmata Fornarina: si chiama YUKI ed è un sandalo platform con suola in gomma dentellata che rivisita la calzatura giapponese Geta, sfruttando il trend pretty-ugly che spopola questa estate.

Ad interpretare questa calzatura che sta già facendo parlare di sè, sono state chiamate a raccolta sei blogger: Chiara Nasti, Veronica Ferraro e Erika Boldrin che hanno indossato le calzature come moderne geishe, Nicoletta Reggio nel ruolo di fotografa, la youtuber Nicole Husel per realizzare il makeup e per finire la food blogger Laurel Evans, che per l’occasione ha improvvisato un affascinante showcooking.  Leggi il resto di questo articolo »

Style Maker: Veronica Ferraro di The Fashion Fruit

Lei è Veronica Ferraro, ha 22 anni e frequenta il terzo anno di Lettere moderne presso l’Università Statale di Milano. Veronica ama l’arte in tutte le sue forme “più nello specifico per la fotografia e la moda. Trovo che quest’ultimo sia un connubio perfetto, i due aspetti sono praticamente imprescindibili l’uno dall’altro”. Sogna di diventare una giornalista di moda e, una volta conseguita la laurea in lettere, spera di poter seguire un master sul giornalismo negli Stati Uniti “I miei stilisti preferiti sono senza dubbio Balmain, Alexander Wang, Alber Elbaz e Marc Jacobs, e il mio modello rimane da sempre Coco Chanel: una donna raffinata, forte e di carattere.”.

La settimana scorsa mi sono imbattuta nel suo Blog, ho visto le sue foto e le ho trovate interessanti, non solo per i suoi look (che ogni tanto customizza personalmente aggiungendo borchie e altri dettagli agli accessori) ed ho scambiato quattro chiacchiere con lei…la trovate anche su Look Book.

Quando e perché hai deciso di aprire un Blog in cui mostrare i tuoi outfits e raccontare di te attraverso il tuo look?
Ho iniziato circa 3 anni fa registrandomi su Flickr. Quasi senza accorgermene mi sono trovata ad aggiornare il mio photostream quotidianamente, caricando a volte immagini “artistiche” dal punto di vista prettamente fotografico, altre volte immagini più intime, che mi rappresentavano nel mio modo di vestire, nella mia vita quotidiana. Recentemente ho sentito spesso l’esigenza di avere uno spazio più “mio”, che potessi gestire con più libertà e maggiori possibilità di personalizzazione. Il blog è la risposta a questa mia necessità.

Sei amica di Chiara Ferragni, The Blonde Salad, il tuo Blog si chiama The Fashion Fruit, cosa vuol dire per te essere amica di quella che viene attualmente considerata la rappresentante delle style maker italiane? C’è un pizzico di sana invidia?
Io e Chiara siamo amiche da più di tre anni, ci siamo conosciute in università e abbiamo sentito subito un forte legame l’una con l’altra. Abbiamo una passione in comune per la moda, e la stessa voglia di sperimentare molti look differenti, senza mai rimanere troppo legate ad uno stile in particolare. Il nostro è un rapporto di affetto sincero, non ci sono doppi fini, non c’è invidia. C’è piuttosto tanta ammirazione l’una nei confronti dell’altra, direi che ci apprezziamo e supportiamo a vicenda. Siamo simili per certi versi (ci capita spesso di fare gli stessi acquisti, e addirittura di indossarli nello stesso momento uscendo insieme, senza saperlo), diverse per altri (quegli stessi indumenti, ad esempio, li indossiamo con stili completamente diversi). La adoro, e sono orgogliosa che stia riuscendo a raggiungere tutti i suoi obiettivi!

Chi scatta le foto dei tuoi outfits?
In passato ci ho pensato quasi sempre io, facendomi degli autoscatti. Da quando ho aperto il blog, invece, è il mio ragazzo a scattarle. Oltre ad essere molto paziente e gentile, è anche un ottimo fotografo. Mi ha aiutato a “costruire” da zero il mio blog, lavorandoci per ore come un matto. Gli devo molto!

Quali sono 5 capi/accessori che non possono mancare nella tua mise ideale?
Ultimamente non potrei fare a meno di un paio di tronchetti con plateau e tacco alto e di un paio di leggings neri, che sono sempre la cosa più semplice e pratica da mettersi ma sono anche in grado di esaltare il look giusto. In questi giorni di freddo poi è obbligatoria una maxi sciarpa, e ho sempre avuto un debole per le camicie lunghe in denim. Ultime, ma anche le più importanti, non potrei mai dimenticare di prendere una delle mie borse. Mi piace continuare a sperimentare look diversi, e c’è un’altissima probabilità che la mia risposta a questa stessa domanda tra sei mesi possa essere completamente diversa!

Come definisci il tuo stile? C’è qualche celebrity a cui ti ispiri?
E’ difficile darne una definizione, in generale. Mi piace cambiare stile, e altre volte lo cambio inconsapevolmente, a seconda della giornata e del mio umore. Ultimamente lo chiamerei “urban jungle”. Mi piace molto la fantastia animalier e amo abbinare capi stravaganti a capi più eleganti.
Ho sempre adorato lo stile delle Olsen e di Alexa Chang. Non a caso uno dei primi oggetti nella mia wish list è la borsa di Mulberry a cui quest’ultima ha dato il nome.

Gli italiani amano i blog stranieri ma storcono il naso quando sono le ragazze italiane a mettersi in mostra, qual è il motivo secondo te?
Ultimamente secondo me si è sviluppato in Italia un diffuso sentimento di esterofilia ovvero una sorta di “adorazione” per tutto ciò che viene dall’estero, che appartiene a una cultura diversa dalla nostra e che porta con sè tutte le novità del momento. Perciò, probabilmente anche sotto l’influenza dei film, telefilm e delle pubblicità, si tende a venerare lo stile di vita, le abitudini e le tendenze delle bloggers straniere, viste come qualcosa di “irraggiungibile” e molto distante da noi. Le ragazze italiane, invece, vengono considerate poco innovative e si tende a etichettarle come “ragazzine viziate che sfoggiano i loro vestiti”. Personalmente lo trovo inconcepibile e sbagliato, soprattutto vivendo in una città come Milano, universalmente considerata una delle più importanti città per la moda a livello mondiale.

Cosa spinge una ragazza, cosciente della sua passione per la moda, le belle borse e lo shopping, a mostrarsi sul web?
Chiunque abbia una forte passione prima o poi vorrà condividerla, vorrà discuterne con altre persone. Io espongo la mia passione per la moda ai miei utenti, spero che la condividano, che possano darmi dei consigli su come migliorarmi o consigliarmi dove acquistare l’ultimo accessorio di tendenza. Non nego che ci sia un pizzico di egocentrismo, insieme a tanta sana voglia di mettersi in gioco e di esporsi all’inevitabile, e imprevedibile, giudizio del pubblico.

Leggi il nuovo numero