Articoli marcati con tag ‘foto’

Le migliori app per creare collage di foto (e video) da pubblicare su Instagram

migliori_app_collage_instagram

Sei in viaggio, vai ad una festa, scopri un nuovo ristorante che vuoi mostrare ai tuoi contatti… ci sono tante occasioni in cui scatti più foto ad uno stesso soggetto/occasione e ti piacerebbe pubblicarle in un unica immagine da condividere su Instagram e altri social network.

Per questa ragione esistono le app per creare i collage, gratuite, a pagamento, basic o con qualche opzione in più come scritte, stickers e doodles vari. Ecco qui le migliori app per creare collage con il vostro smartphone. Leggi il resto di questo articolo »

REVIEW// Polagram, l’app per stampare le foto di Instagram e riceverle a casa

Polagram review

Il paradosso del digitale è che ci permette di scattare molte più foto, di realizzare scatti incredibili anche con nessuna competenza in ambito fotografico, di immortlare la nostra vita, spesso secondo per secondo e di non perdere neanche un attimo, ma rispetto ai tempi dell’analogico non riguardiamo mai le nostre foto. Non portiamo a sviluppare i rullini e le immagini vengono istantaneamente archiviate in HD stipati e sempre troppo pieni. Riscoprire il gusto della stampa è tornare alle origini, un’abitudine “vintage” che sta riconquistando gli utenti di smartphone.

Fra le app che consentono di richiedere la stampa delle foto in pochi secondo c’è Polagram, che non si limita solo a stampare le vostre foto preferite di Instagram e non solo, ma vi offre la possibilità di scegliere fra differenti formati, per esempio il formato Polaroid, proprio quelo che ho scelto per le mie foto quando ho provato il servizio. Nella cassetta delle lettere trovaerete una busta rosa contenente le vostre foto ed un biglietti di ringraziamento. Se volete provare il servizio potete utilizzare il codice sconto PGLEZVQJ che vale il 25% di sconto. L’app è disponibile per Apple e Android QUI.

Polagram print

Photo lovers// Le 5 città più fotografate d’Europa, da Londra a Barcellona

Londra, Parigi, Roma, Barcellona, ce l’ho, Berlino mi manca. Come fosse figurine, capitali europee da collezionare, vivere, assaporare ed imprigionare dentro una memory card, la cui capienza è oggi più importante di quella del bagaglio da mettere in stiva, perchè responsabile di ricordi che vale la pena rivivere nel tempo.

Chi partirebbe mai per una vacazna, un viaggio, un’avventura, senza munirsi di una buona macchina fotografica? Fra le cinque città in Europa più fotografate spicca Londra, lei la grande e sola, unica nel suo genere, la Londra che non delude mai. Di Fotocamere fra le quali scegliere, come compagne di viaggio e testimoni d’esperienze, ne esistono a migliaia. La mia prima digitale, quella che mi ha tenuto compagnia a Barcellona, Londra e Parigi, che mi ha aiutata a imprimere nella mia memoria e negli album dei ricordi il Big Ben, le boulangerie del quartiere latino e il mercato della frutta sulle Ramblas, è stata una Sony. Leggi il resto di questo articolo »

Featuring// Primi due look per Kocca, dal b&w all’ispirazione sicialian brit

kocca_trendandthecity_4

Da qualche tempo è iniziata la mia collaborazione con Kocca, se seguite il mio profilo Instagram avrete infatti già visto alcuni scatti durante le riprese della video intervista e qualche anticipazione dei look che ho scelto (li trovate anche con l’hashtag #EnjoyEveryDay). Nella prima fase di questa collaborazione ho infatti selezionato capi ed accessori da abbinare per creare quattro differenti look che rispecchiassero il mio stile ed i miei gusti, è stata un’esperienza divertente, inusuale per me, che ho scelto di scrivere di moda attraveros un blog di tipo editoriale, più che fotografico.

Primo fra questi un look black and white, in linea con le tendenze di stagione ma anche e soprattutto un intramontabile; difficile sbagliare con un abbinamento che può risultare tanto basic quanto chic, in base ai capi e agli accessori abbinati. Ho scelto l’abito bianco e nero Edible, che ho stretto in vita con una cinturina e il chioco in pelle, mi piaceva il contrasto dell’abito iperfemminile e un po’ bon ton (il dettaglio è il fiocco laterale all’altezza del collo), per gli accessori ho scelto la mia borsa See by Chloè, un paio di zeppe in suede nero e dei calzini in tinta, per sperimentare un abbinamento diverso ho anche indossato dei biker boots borchiati. Leggi il resto di questo articolo »

INSTADIARY// il mio Natale in 12 foto, fra ricordi, emozioni, pensieri e nostalgia

E’ arrivato all’improvviso, dopo preparazioni, programmi, menù stilati in famiglia, regali acquistati, tavole imbandite e case addobbate, è arrivato ed  già finito, lasciando un po’ di quella tipica malinconia post natalizia. Perchè il Natale in fondo è un po’ come il giorno del matrimonio, nella versione più sintetica, il principio però è quello: settimane ad organizzare, programmare ed aspettare e poi tutto finisce in meno di 24 ore con la sola differenza che aldilà della celebrazione il matrimonio continua, con qualche speranza per sempre, mentre di Natale ce n’è uno ogni anno. Rimangono le carte regalo delicatamente o frettolosamente strappate, i nastri slegati, i biglietti d’auguri gelosamente conservati, gli avanzi del cibo calcolato sempre in eccesso, le bottiglie di vino portate dagli amici che consuemeremo fino all’Epifania.

Restano le monete sparse in giro per casa e l’eco dei “hai da cambiare? giochiamo a tombola? a chi è che tocca fare le carte?” e gli screzi in amicizia per quella parola che forse hai detto o forse no a chi è “morto” al gioco del cucù o per quel suggerimento che ti sei fatto sfuggire giocando a Tabù. Restano le playlist natalizie su iTunes, le lettere delle amiche che approfittano dell’occasione per aprirti il loro cuore, il sapore dei dolci preparati dalla sorella, i regali da collocare nella stanza, quelli da indossare e quelli che ti hanno toccato l’anima. Restano gli auguri a mezzanotte, i baci sotto il vischio (tanti), gli abbracci sulle punte e le notti trascorse abbracciati sotto le coperte in fibrillazione per il giorno seguente. Resta la nostalgia di tutto questo, ma in fondo basta aspettare un anno per rivivere tutto questo, sempre meglio. Ps: sono stata in vacanza per 10 giorni, scusate l’assenza e gli auguri in ritardo, ma ogni tanto una pausa ci vuole. Buon Natale. Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero