Articoli marcati con tag ‘Charlotte Olympia’

Stella McCartney, Charlotte Olympia, Nike: gli accessori per #ootd super colorati

Le_Specs_Charlotte_Olympia_Stella_McCartney_nike

Qualche giorno fa ho scritto a proposito del nero e del diritto di ogni donna di non sentirsi fuori stagione indossansolo in estate. Alcune lettrici hanno replicato che, dopo un inverno così lungo e grigio  c’è bisogno di un po’ di colore, allora ecco alcuni accessori che possono portare un po’ di colore nei look basati sui toni del nero (perché Yves Saint Laurent ci ha insegnati che non ne esiste un solo) o enfatizzare l’iniezione di colore negli outfit più vivaci.

Intimo, che anche quando non si vede migliora il nostro umore e diventa un accessorio quando sbuca da sotto gli abiti, quello Stella McCartney (105€) è in seta color papaya. Borsa, con la Eye Want You Perspex clutch, Charlotte Olympia (1,495€) celebra la tendenza che vuole gli occhi su accessori, abiti e gioielli. Leggi il resto di questo articolo »

La Shear Delight di Charlotte Olympia omaggia la sartoria e la Fashion Week

charlotte_olympia _Shear_delight_collection

Quando si tratta di accessori tematici Charlotte Olympia la fa da padrone. Borse e scarpe celebrano Natale, San Valentino e temi di tendenza ed oggi è ufficialmente in vendita la capsule collection “Shear Delight” pensata per rendere omaggio alla Fashion Week.

La clutch Pandora, le ballerine Kitty… ci sono anche i pezzi cult del brand in questa collezione che si ispira al mondo della sartoria con bottoni, metri e dettagli che appartengono a questo affascinante mondo. La collezione è in vendita esclusivamente sul sito ufficiale di Charlotte Olympia da oggi 3 Marzo. Leggi il resto di questo articolo »

Once Upon A Time Collection di Charlotte Olympia: Sleeping beauty e altre fiabe

charlotte-olympia-one-upona--time-collection

Non è un’idea inedita, ma funziona sempre, soprattutto se l’interpretazione si discosta dalle clasische stampe Disney su tessuto, ma si trasforma in piccole opere d’arte da indossare, che portano la firma di Charlotte Olympia (chi altrimenti?). La Once Upon A Time Collection comprende scarpe e borse dedicate alle fiabe più famose da La bella addormentata nel bosco a Cappuccetto rosso, passando per Hansel e Gretel e Raperonzolo. Leggi il resto di questo articolo »

Halloween: Borse e scarpe Charlotte Olympia per festeggiare con stile

halloween-charlotte-olympia
Avete ricevuto un invito ad una festa a tema e siete alla ricerca del costume perfetto per Halloween? Qui non vi racconterò di come travestirvi da vampire sexy o truccarvi da teschio messicano, ma di come approfittare di questa ricorrenza niente affatto italiana, ma ormai diffusa anche nel nostro paese, per fare shopping.

Charlotte Olympia, marchio noto alle amanti delle calzature che non passano inosservate, per celebrare la festa di origine celtica, ha scelto di travestire in chiave orrore ma sempre chic i suoi accessori più iconici: le sue slippers in velluto diventano delle Bite Me Kitty o Trick Or Treat (entrambe € 595), Pandora, la classica clutch in perspex diventa una divertente Sucker dove le gocce di sangue sono dei cristalli luccicanti (€ 1,095). Pezzo più orignale, la mini clutch a forma di zucca, Boo! Pumpkin suede clutch (€ 495).

BAGS// Zara come Charlotte Olympia: la clutch in perspex trasparente e low cost

zara metacrilato clutch

A proporre le clutch in perspex trasparente e colorato è stata dapprima Charlotte Olympia con le sue borse Pandora; ad aver successivamente emulato questo accessorio dall’aspetto mutevole, grazie alla possibilità di cambiare semplicemente la bustina in stoffa racchiusa all’interno della clutch box, è stato Zara.

Il prezzo della versione firmata Charlotte Olympia è di 595 sterline, quella del brand spagnolo di 29,95 euro, quest’ultima non offre però differenti opzioni per l’interno, anche se con un po’ di manualità nel fai-da-te è possibile creare delle clutch in stoffa da riporre all’interno della box in metacrilato. (in fondo al post la foto della Croissant Pandora di Charlotte Olympia). Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero