Articoli marcati con tag ‘applicazioni’

Collaborazioni: Sono nel team di Line Fashion&Beauty, l’account ufficiale che racconta news di moda e bellezza

line_account_fashion_beauty_blogger

Nuovi progetti e novità, uno dei quali posso raccontarvi oggi. Conoscete Line? è l’app più scaricata per messaggiare utilizzando fantastici stickers, chiamare gratis, video chiamare e inviare SMS a costo zero… Insomma non è solo un’app di messaggistica ma un’applicazione completa che ambisce ad essere molto di più.

Line infatti prevede anche profili ufficiali di celebrità come Katy Perry, La Pina di Radio Deejay e profili pensati per fornire news e contenuti, e oggi lancia ufficialmente “Line Fashion&Beauty” il nuovo Account Ufficiale di LINE dedicato al mondo della moda e della bellezza su cui verranno pubblicate notizie, foto, video e live dagli eventi Leggi il resto di questo articolo »

Le app per leggere le etichette dei vestiti ed utilizzare la lavatrice, come WashApp

app_lavatrice_washing_machine

Da quando mi sono trasferita a Roma, alle quotidiane telefonate ai miei e a mia sorella Valentina per parlare del più e del meno, se ne aggiunge una a mia mdre per chiedere dritte per utilizzare la lavatrice. Non ho grandi dilemmi sui lavaggi quotidiani, ma certi capi, tessuti e colori mi mettono un’ansia tale che finisco con l’accumularli sul fondo della cesta dei panni sporchi nel timore di non rovinarli, per questo nel mio smartphone non mancano le app dedicate a lavaggi e lavatrice. Così ogni tanto chiedo “l’aiuto da casa”, altre volte uso le App.

Primo step: Leggere le etichette
Mi hanno insegnato che prima di lavare qualsiasi cosa bisogna leggere le etichette, peccato che molto spesso sono indecifrabili, piene di simboli da decodificare di cui personalmente mi sfugge il significato. Per capire i simboli presenti sulle etichette di camicie, gonne, magliette e ogni altro capo presente nel nostro armadio, che passa per il bucato sporco, c’è l’App Etichette, grazie alla quale ho interpretato anche i simboli più assurdi (ESEMPIO: Asciugabiancheria a tamburo rotativo molto delicato). Leggi il resto di questo articolo »

Addio WhatsApp? tutti scaricano Telegram, l’app sicura che occulta le chat

telegram_app_chat_italia

Mentre eravamo impegnati a seguire le sfilate della Milano Fashion Week, Mark Zuckenberg, che della moda non sa che farsene, comprava WhatsApp. Dopo Instagram il fondatore di Facebook si trovava in tasca 19 miliardi di dollari e così ha deciso di comprare, dopo i social network più utilizzati, anche il più famoso servizio di messaggistica istantanea gratuita.

Cosa vuol dire questo per noi? Che se Facebook sa tutto quello che pubblichiamo on-line, WhatsApp conosce anche i nostri più intimi segreti, i litigi con la migliore amica, i flirt, i gossip, i tradimenti… metti insieme il primo ed il secondo ed ottieni il database di informazioni più grande al mondo. Va da sè che gli utenti più furbi hanno iniziato a temere per la propria privacy e così chi già utilizzava Snapchat per le conversazioni hot (se non sai cos’è clicca QUI), ha iniziato a cercare un’alternativa e l’ha trovata in Telegram. Leggi il resto di questo articolo »

APP// Le migliori app per ottenere più follower con gli hashtag e scoprire chi non ti segue più su Instagram e Twitter

instagram poster 1

Viviamo in una società in cui ciò che più conta sono “like” e “follow”. Una frase che assume significati diversi in relazione al contesto; se parliamo di marketing e comunicazione, non c’è azienda oggi che non possieda una pagina o profilo sui principali social network e, di conseguenza, un social media manager che non monitori con scrupolosa attenzione la crescita e l’andazzo dei propri canali. Da Fastweb a Prada, passando per McDonald’s e Vodafone.

Esiste però un altro punto di vista, quello dell’utente, che qualche volta è blogger, influencer o chissà quale altra figura popolare sul web e qualche volta è un “semplice” utente (passatemi il termine), estraneo alle dinamiche professionali del 2.0, attento però con la medesima precisione dei professionisti, al numero di follower acquisiti su Twitter e Instagram e dei like persi su Facebook. Una vera e propria mania quella del “conteggio dei follower”, un’ambizione che scaturisce in ossessione, che porta certi utenti a tenere conto di acquisizioni e perdite, grafici a torta alla mano.

Che apparteniate alla prima o alla seconda categoria, non potete non possedere le 5 app per ottenere più follower con gli hashtag e scoprire chi non vi segue più su Instagram e Twitter, strumenti utili a scoprire dinamiche nascoste di quello strano mondo parallelo costituito dai social network, dove non si affrontato vis a vis le discussioni, non si palesano antipatie o malumori, ma si “defollowa”, al pari del bisticcio, che fa tanto scuola elementare, ma va ancora tremendamente in voga. Avvertimento: utilizzare qualche hashtag va bene, ma quando alle vostre foto seguono decine di tag la stima dei vostri utenti si abbassa vertiginosamente, palesare il vostro smodato interesse nel procacciare follower potrebbe infastidire qualcuno, hashtag sì, ma meglio pochi ma buoni!

seguaci+Seguaci+: (gratuita) Consente, una volta eseguito l’accesso con il proprio account Istagram, di visualizzare in un’unica schermata il numero dei follower e degli utenti che seguiamo a nostra volta, la media delle foto settimanali e dei like, il valore della fama, nonchè il numero di seguaci acquisiti, persi e di quelli che non ci seguono a loro volta. Lo scopo? scoprire chi ha smesso di seguirci, per disinteresse o ridicola ripicca e defollowarlo a nostra volta. Nello specifico l’app torna utile nel caso dei #like4like, ma questa è una faccenda che approfondiremo più avanti.

tagforlikesTagsForLikes: (gratuita) Una volta scaricata, questa app vi consente di accedere ad una serie di categorie. Popular vi mostrerà le tag più poolari (in questo momento figurano #love, #TagsForLikes, #TFLers, #tweegram e #photooftheday, fra le altre) cliccando invece sulle categorie specifiche come Nature, Food e Fashion, visualizzerete le tag più utiulizzate. Vi basterà fare un semplice e copia e incolla del contnuto sotto le vostre foto. Ma ricordate, se utilizzate #Lifes4Likes, non sono ammessi tradimenti, se qualcuno vi segue attirato da questo hashtag si aspetterà il vostro follow immediato, in caso contrario di defollowerà all’istante. Leggi il resto di questo articolo »

IPHONE APP// iMadeFace, la vostra faccia come un’ illustrazione

La settimana scorsa su Instagram ho postato un’immagine che raffigurava me e il mio ragazzo in versione illustrazione, più o meno realistiche. Molti di voi mi hanno chiesto come le avessi realizzate e vi ho spiegato che in realtà si tratta di un’app e che presto ve l’avrei raccontata sul blog, meglio tardi che mai!

Si chiama iMadeFace, è gratuita e potete scaricarla dall’Apple Store. Vi consente dis cegliere fra personaggio maschile e femminile e scegliere ogni dettaglio, partendo dalla forma del viso, il colore della pelle, dei capelli e degliocchi, all’acconciatura, le sopracciglia e la bocca. Insomma ogni dettaglio, compresi occhiali da sole o da vista o barba e pizzetto per lui. Se poi volete aggiungere maggiori dettagli, potete sempre acquistare i pacchetti extra. Utilità dell’applicazione? nessuna, ma è divertente creare un proprio alter ego. Vi avverto che le illustrazioni sono più realistiche per chi ha tratti del viso, pettinature o dettagli particolari, io devo dire che la mia mi somiglia giusto vagamente, la trovate in fondo al post. Qui invece trovate il Tumblr ufficiale dell’app. Leggi il resto di questo articolo »

About me

Leggi il nuovo numero