News

H&M x il Capodanno Cinese 2015, l’anno della capra, con Zhou Xun e Archie Kao

capodanno_cinese_2015_H&MZhou Xun e Archie Kao sono rispettivamente un’attrice/ballerina ed un attore cinesi, che H&M ha scelto come volto della speciale collezione creata in occasione del Capodanno Cinese che, secondo il calendario lunisolare, cade il 19 febbraio.

Il 2015 sarà l’anno della capra, considerato un animale particolarmente di buon auspicio perché la parola capra si scrive in maniera molto simile al fortuna; come ogni Capodanno Cinese che si rispetti, durante i giorni di festeggiamenti, i cinesi indossano abiti, gioielli o accessori di color rosso, come vuole la tradizione, ritenuto il simbolo del fuoco che rimuove la sfortuna. Leggi il resto di questo articolo »

Blue Monday, sconfiggere il giorno più triste dell’anno con lo shopping

blue_monday_blue_jeans

Il lunedì non piace a nessuno (o quasi), perché è il giorno dopo sabato e quello prima di una lunga settimana (che in realtà dura appena cinque giorni, ma pare siano sufficienti per farci desierare una pausa). Come se non bastasse, oggi è il Blue Monday, ovvero il giorno più triste dell’anno (e le vostre bacheche Facebook lo testimonieranno con status deprimenti più del solito, probabilmente), così l’hanno definito analisti secondo un incrocio di dati che terrebbe conto di condizioni climatiche, livello del debito, tempo trascorso dal Natale e bassi livelli motivazionali.

Il Blue Monday, secondo i calcoli dello psicologo Cliff Arnall dell’Università di Cardiff, cade il terzo lunedì di gennaio e sarebbe il frutto della distanza dalle ormai lontane feste a generare questo senso di tristezza che pare affliggere il mondo oggi (non la crisi economica, non le guerre, non i rapimenti, non il debito pubblico, no, il Natale finito). Leggi il resto di questo articolo »

Tiffany &Co celebra l’amore gay ma in Italia la campagna scatena polemiche e dissensi

tiffany_gay_love

La campagna Will you di Tiffany &Co ha suscitato l’indignazione della Sottosegretaria allo Sviluppo economico Simona Vicari che, spalleggiata dal Sottosegretario all’Istruzione Gabriele Toccafondi, accusa l’azienda di pubblicità ingannevole e addirittura ipotizza una denuncia all’autorità dell’autodisciplina pubblicitaria. La Vicari ha dichiarato che “la campagna denoterebbe un atteggiamento molto irrispettoso di un Paese e anche dell’identità e dei valori degli italiani“.

Il brand di gioielli che da sempre affascina le donne, rappresentando il sogno di molte ed il fradello di altrettanti uomini, per il 2015 ha scelto di rinnovare la classica immagine che le campagne di gioielli, in tempo di San Valentino e quando si parla di amore in generale, ci offrono. Ha Sostituito l’uomo e la donna con due uomini. Una coppia gay che si promette amore e che convola a nozze. Leggi il resto di questo articolo »

5 cose che un uomo vorrebbe ricevere a San Valentino (e che piacciono anche a noi)

Parrot zik 2 samsonite zaino porta pc

Solo 12 giorni fa stavamo scartando i regali di Natale ricevuti e consegnando quelli acquistati e già il calendario ci ricorda che fra esattamente un mese è San Valentino. Il punto è che non importa quale ricorreza detta il calendario, nè se ce n’è una, ogni scusa è buona per regalare e ricevere una sorpresa, allora ecco qui 5 regali che molti uomini vorrebbero ricevere, ma che piacciono anche alle donne.

Parrot Zik 2.0: Prendi l’esperienza del suono, portala al livello massimo, aggiungi design, stile e comodità ed il risultato è la nuova versione delle celebri cuffie Parrot. Piacciono a Lui perché il suono è pulito, eccezionale ed i bassi favolosi, piacccono a Lei perchè insieme ad un suono impeccabile c’è il plus della funziona wireless, quindi niente più fili che si attorcigliano alla collana, alla sciarpa. Basta sfiorare la cuffia destra per cambiare canzone, mettere pausa o alzare il volume, mentre con un’app controlli lo stato della batteria. Le Parrot Zik 2.0 disponibili in blu, bianco, beige, nero, arancione, giallo. Leggi il resto di questo articolo »

Buoni motivi per cui acquistare dell’intimo sexy ed altri per cui non farlo affatto

oysho_intimo_sexy_san_valentino

L’intimo è un diritto inalienabile… chissà quanti articoli su questo tema iniziano così. Becky Bloomwood aveva decisamente ragione, peccato che chi la citi non tenga fede al patto: coordinare l’intimo, selezionarlo della giusta taglia, buttare via quello sgualcito e âgé.

Acquistare dell’intimo sexy, costoso e ricercato per un’occasione speciale, per poi tornare alle mutandone di cotone a vita alta, non è una mossa furba, magari il vostro uomo non ha mai fatto troppo caso a questo dettaglio, ma dopo avervi viste agghindate come Victoria Secrets comanda, comprenderà che se avete aspettato un giorno dell’anno per mostrarvi al meglio ai suoi occhi, i restanti 364 non ve ne frega proprio nulla. Allora meglio non mettergli la pulce nell’orecchio. Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero