Moda

Il Pantone Fashion Color Report della primavera 2015: ecco i 10 colori top

pantone_fashion_color_report_spring_2015

Passeggiamo per strada, passando davanti alle vetrine di decine di negozi e d’un tratto iniziamo a scovare le similitudini: un cappotto di “quel” colore, una borsa, un paio di scarpe, svariate maglie e camicie e persino qualche cappello e paio di guanti, tutto di “quel colore”. E’ il momento in cui scopriamo qual è la tendenza della stagione e che, ci piaccia o meno, vedremo indossare da almeno il 60% della popolazione (solo perché agli altri non dona o amano andare controtendenza).

Il Fashion Month non si è ancora concluso ma già Pantone (la massima autorità mondiale nel settore dei colori) è riuscito a tracciare linee guida della primavera 2015 con il nuovo Fashion Color Report, che a quanto pare ci racconta di scelte minimaliste, che attingono dalla natura in un’alternanza di toni freddi e caldi; si va da Aquamarine, un blu etereo e fresco, Scuba Blue, che si rifà ai panorami tropicali, Toasted Almond, un color mandorla, neutro ed effetto abbronzato. Leggi il resto di questo articolo »

La capsule collection SS 2015 di Moschino by Jeremy Scott ispirata a Barbie. Immagini e prezzi dei pezzi più amati

moschino_barbie_capsule_collection_SS2015_preview

Non so perché ma quando la scorsa Fashion Week giravo fra gli stand e le modelle nel backstage di Moschino, fra le stampe ispirate al junk food e successivamente quando ho visto i maglioni di Spongebob, nella mia mente è balenata l’idea che la prossima ispirazione potesse essere Barbie. Quando l’invito con pettine fucsia ha iniziato a fare il suo giro fra le mani di giornalisti, editor e blogger, non c’erano più dubbi, il nuovo motto è “Think Pink”.

Ed è stato uno spettacolo, non solo una sfilata, come da sempre Moschino assicura e come Jeremy Scott ormai si è abituato a fare, calcando la mano qua e lì, proponendo abiti dalla portabilità ridotta – se non siete Anna Dello Russo – ispirati alle più celebri Barbie degli anni Ottanta. Leggi il resto di questo articolo »

Moda low cost e low griffe, H&M e terranova i marchi più amati dagli italiani

low cost in italia

Se tra il 2000 ed il 2005 avessi avuto uno Zara o un H&M vicino casa, non solo avrei evitato certe imbarazzanti foto di classe, non solo oggi guardarerei con meno orrore l’abbinamento t-shirt e canotta sopra o i maglioni ci ciniglia, ma sicuramente i miei genitori avrebbero potuto creare, solo risparmiando in abiti e accessori, un fondo paragonabile a quello che le famiglie americane accumulano negli anni per il college dei figli.

Non c’è da stupirsi se oggi gli italiani amano il low cost, lo spiega anche la ricerca condotta da Reputation Manager, società leader in Italia nell’analisi della reputazione on line di aziende e personaggi pubblici che, in occasione della Settimana della Moda di milano, ha analizzato le conversazioni on line su tre brand molto diffusi in Italia: Zara (nato negli anni 70 in Spagna), H&M (circa 60 anni fa in Svezia) e Terranova (nato 50 anni fa in Italia), scoprendo che il sentiment dei clienti è positivo nel 46% dei casi, e il tema più discusso è quello della qualità (31%), prima del pricing (16%) e della distribuzione (14%). Leggi il resto di questo articolo »

Tendenze// Culottes, i pantaloni più amati del fashion month. Ecco come indossarli

culottes_street_style

Hanno fatto la loro comparsa in primavera, per poi essere eclissati in estate da un abbigliamento più essenziale – complici le alte temperature – ma in questo mese, in concomitanza con il Fashion Month, sono tornati protagonisti: le culottes. Da non confondere con gli slip a fascia larga che avvolgono fianchi e glutei.

Si tratta di pantaloni dalla forma ad “A”, che partono dunque stretti in vita per poi ampliarsi alle caviglie, talvolta al polpaccio o solo sotto il ginocchio; il risultato è un pantalone largo e più corto del normale, che richiede una grande abilità nell’abbinamento e la capacità di non aver paura di giocare con le proporzioni. Leggi il resto di questo articolo »

Compleanno in arrivo? Spendi meno di 60€ da H&M per il vestito e completa il look

HM_vestito_pizzo_look_compleanno

Dev’essere stata un’estate caldissima quella del ’96, un’estate piena di amore, di lenzuola umide, di pelli sudate e di voglia di coccolare. Sì perché ho ricevuto più richieste di consigli per look da compleanno questo Settembre che in tanti anni che scrivo sui blog e tutti per diciottesimi. Così ho deciso di racchiudere qui le mie risposte ed i miei consigli, rispondendo ad alcune domande.

Posso indossare un vestito low cost al mio diciottesimo? Perché non dovresti? ti chiedo io. Se il vestito è bello, se si adatta alla festa che stai organizzando, se ti sta bene e magari puoi anche riutilizzarlo in futuro, ripeto perchè no? Low cost o costoso che sia il punto è che non è il prezzo a fare l’abito. Ce l’ha insegnato in questi giorni Belen Rodriguez, che al matrimonio di Elisabetta Canalis ha indossato un bellissimo abito di Zuhair Murad, abito che sarebbe stato perfetto per un red carpet e chissà quante altre occasioni, ma per una cerimonia come quella, tanto più se in chiesa, proprio no. Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero