Moda

I 10 più comuni errori di stile che le donne commettono nello scegliere i vestiti

10_errori_che_le_donne_commettono

Andiamo nei negozi, acquistiamo quello che ci piace, torniamo a casa e lo appendiamo nell’armadio. Poi ci mettiamo davanti allo specchio e pensiamo a cosa indossare, sovrapponiamo i capi cercando di creare un nostro stile, di essere adeguati ad un’occasione, di piacere e di piacerci. Il risultato può essere soddisfacente o disastroso, ma ci sono 10 errori di stile che le donne commettono da sempre nel vestirsi.

1. Mostrare un po’ troppo. Le scollature, le trasparenze, alle donne piace giocare con la propria sensualità, mostrare le curve o semplicemente un po’ di pelle, ma tra sexy e porno c’è una bella differenza e questo non tutte sembrano capirlo. Ci sarebbe poi quella questione legata al luogo/occasione che rende un abbigliamento più o meno appropriato. Sarebbe meglio riservare le scollature alla sera, ai party, agli ambienti informarli, per evitare di trasformarsi in una copia mal riuscita di Belen al matrimonio della Canalis.

2. La taglia sbagliata. Ma anche il modello sbagliato, la tendenza sbagliata. Perchè se le passerelle o i marciapiedi dicono “sì” ad un trend, non vuol dire che il corpo di ogni donna sia fatto per indossarlo. Prendete i baggy jeans, boyfriend jeans, i modelli over… milioni di ragazze in tutto il mondo li hanno acquistati, ma non a tutte donano. La taglia, il fit e il modello giusto, che siano maglioni, giacche, pantaloni o cappotti, è fondamentale. Leggi il resto di questo articolo »

SALDI Gennaio 2015: Le date ufficiali in Italia, il metodo per l’acquisto utile e perfetto, la shopping list da scaricare

stagione_saldi_italia_2015

In realtà li abbiamo iniziati a vedere “strillati” sulle vetrine dei negozi già da qualche giorno, ma ufficialmente la prima stagione degli sconti del 2015 è iniziata fra ieri ed oggi in tutta Italia e durerà più o meno fino al 15 Marzo, con qualche eccezione (per esempio in Campania si protrarranno per tutto il mese di Marzo).

Ogni anno, ogni stagione, ci si ripromette di fare solo acquisti intelligenti e si finisce tornando a casa con più buste di quante avremmo desiderato averne e meno soldi di quanti avremmo sperato, spesso soprattutto a causa di uno shopping che ha incluso abbigliamento non in saldo. Perchè se c’è una cosa che i negozi hanno imparato, è che non importa quanta roba in sconto ci sia nel negozio, le donne saranno sempre, inevitabilmente, attratte dai nuovi arrivi e per questo dopo il primo cartello “SALE” ce n’è subito uno più grande che dice “NUOVA COLLEZIONE”. È un classico. Per questo vi consiglio di leggere l’articolo Quando i saldi diventano una buona scusa per comprare i nuovi arrivi a prezzo pieno. Leggi il resto di questo articolo »

Fake Fur: la pelliccia “buona” e low cost di Asos, Stradivarius, Motivi e Bershka

Unreal Fur_fake_fur_pelliccia_finta

La pelliccia un tempo era uno status symbol, oggi è il retaggio di una cultura in parte superata, ma anche sinonimo di lusso. Contemporaneamente all’evoluzione della società, della moda e delle tendenze, si è evoluta la sensibilità di chi acquista, che oggi si domanda se è possibile ottenere lo stesso “effetto” evitando di sacrificare delle vite e la risposta è affermativa ed ormai nota.

Brand del fast fashion ma anche griffe del lusso adottano ormai pellicce sintetiche, perché la fake fur piace a tutti e mette d’accordo sia chi non si pone scrupoli etici, sia chi preferisce indossare capi “buoni”. Il gilet di Stradiavarius è stampato e realizzato in acrilico e poliestere (29,95 €)… Leggi il resto di questo articolo »

The perfect camel coat: Zara, Michael Kors, Max & Co, H&M. Trova quello giusto

camel_coat_tendenza_2014_2015

Elegante, chic, senza tempo. Il camel coat, più semplicemente cappotto color cammello, è un must di sempre, un ever green che nonostante questa etichetta che dovrebbe garantirne la presenza in ogni armadio femminile, manca in moltissimi guardaroba e la ragione è presto spiegata: non è facile trovare quello giusto.

Dal capo di tendenza a sembrare uscita dopo aver rovistato nelle monnezza sotto casa, il passo è breve. Il camel coat può avere linee sartoriali impeccabili e precise, una vestibilità asciutta e sagomata oppure in stile boyfriend, over ma non troppo. Si tratta come sempre di un gioco di equilibri non facili e allora ecco una selezione di camel coat di differenti brand, diversi modelli e fasce di prezzo, da 79,99 e 3,325 euro. Leggi il resto di questo articolo »

Marsala è il colore dell’anno 2015 per Pantone, una moda ad alto tasso alcolico

Pantone_marsala_trend

Pantone annuncia il colore dell’anno 2015: è Marsala. Dopo il Burgundy un altro colore porta il nome di un vino e se quella volta è toccato alla famosa regione francese, questa volta è il turno del vino liquoroso a Denominazione di Origine Controllata (DOC) prodotto in Sicilia, nell’omonima provincia di Trapani.

Una moda ad alto tasso alcolico insomma, che coinvolge l’universo del design, della cosmesi, dell’arte. Se vi state infatti chiedendo come viene decretato un “color of the year”, il procedimento si basa su un’attenta analisi che coinvolge settori come quello della moda e dell’intrattenimento, che comprende film in produzione, una panormarica sul mondo dell’arte e mete di viaggio famose. Ma anche tecnologia e addirittura eventi sportivi che catturano l’attenzione a livello mondiale.

PANTONE 18-1438 Marsala è un colore caldo e semplice da indossare, scuro ma non cupo, perfetto su un abito tanto quanto sotto forma di ombretto sfumato sulla palpebra, ma anche gioielli glossy e scarpe in vernice. Ecco una selezione di capi, oggetti e accessori che corrispondono a questo colore.

UPDATE: Mia madre, da brava siciliana (più di me) mi fa notare che il Marsala è in verità un vino color ambra/oro. E allora mi chiedo: a quale vino Marsala si è ispirato Pantone allora? Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero