City Guide

Un tour veloce in centro a Roma con il tablet HP Slate8 Pro #HPCityChallenge

roma_city_guide_trendcitygiuide_blog_HP

E’ domenica mattina, a Roma splende il sole ed è un’ottima giornata per un giro in centro. Se siete romani non vi devo di certo indicare la strada, se invece vi trovate nella capitale di passaggio, in visita o in vacanza e avete poco tempo, vi suggerisco senza ombra di dubbio un giro in centro; io qualche giorno fa ho ripercorso le tappe standard di un turista di fretta insieme al tablet HP Slate8 Pro (di cui vi ho già raccontato QUI).

Usciti dalla Metro A – Spagna vi trovate nel punto nevralgico del turismo locale: Piazza di Spagna con annessa scalinata Trinità dei Monti, Via dei Condotti che si congiunge in Via del Corso, a destra Piazza del Popolo e a sinistra Piazza Venezia e l’Altare della Patria. La Piazza è il luogo cult per un checkin su Foursquare ed una foto di rito (con l’HP Slate8 Pro si ottengono foto fantastiche, che potete editare anche sul momento), certo c’è da destreggiarsi fra involontari photobomber e venditori ambulanti di rose, che ti propinaro fiori gratis per poi chiederti un’offerta, c’è da resistere al profumo delle caldarroste che a Roma si trovano praticamente tutto l’anno (e a prezzi assurdi per una siciliana come me, che con qualche euro porterebbe a casa una busta calda e non un conetto con 6 castagne contate). Leggi il resto di questo articolo »

CITY GUIDE// Consigli, negozi e ristoranti ad Amsterdam, per scoprire la capitale olandese

city guide amsterdam

Ottocentottantunomila biciclette, settecentocinquantamila abitanti, centosettantacinque canali, duemilacinquecento houseboat, seicentomila fiori… sono solo alcuni dei numeri di Amsterdam, la capitale olandese che affascina per la sua capacità mi mixare l’estetica dei palazzi del XVII secolo con la modernità dei fiorenti negozi di design e i Coffeeshop, che attirano migliaia di turisti in tutte le stagioni.

Con il mio compagno di viaggi (e di vita), abbiamo scelto questa meta attirati dalla bellezza di questa città da cartolina che si è rivelata ancora più affascinante e magnetica dal vivo. Chi di voi ha cliccato sull’hashtag #trendcityguide su Instagram avrà già visto luoghi, ristoranti e musei che ho visitato, avrà letto i miei brevi tips e suggerimenti per vivere questa città; raccontare tutto in questa City Guide darebbe vita ad un interminabile post e questo non è un travel blog, quindi in questo post scriverò giusto qualche suggerimento su servizi, attività, locali e trasporti, in base alla mia esperienza.

Alloggio: Abbiamo deciso di alloggiare in appartamento piuttosto che in Hotel, attraverso AirBnB.com abbiamo selezionato la nostra zona d’interesse, i requisiti che cercavamo ed abbiamo trovato il bellissimo appartamento di Cornelius su Singel, uno dei canali principali della città, a pochi minuti a piedi dalla stazione e dalle vie principali. Eccovi il link.

Trasporti, sconti e musei: La I Amsterdam City Card è un pacchetto che include una card valida per accesso gratuito a svariati musei e servizi e sconti per alcune attività in giro per la città (tutte incluse nell’opuscolo allegato), omaggi presso alcuni locali e bar ed una card da utilizzare per i trasporti pubblici (metropolitana e tram). Potete scegliere la card da 24, 48 o 72 ore. Ringrazio L’Amsterdam Tourist Office e Holland.com per averci omaggiati delle card per 3 giorni che ci hanno consentito di visitare il Museo di Van Gogh, lo Stedelijk Museum (d’arte moderna) il Nemo (museo della scienza), di fare un giro gratuito sulla Canal Cruise e tanto altro ancora, tutto gratuitamente. QUI info e prezzi sulla card.

street style Amsterdam

Leggi il resto di questo articolo »

CITY GUIDE// Amsterdam fra fiori, bicilette, architettura e non solo… #trendcityguide

trend city guide amsterdam turismo

Dopo un full immersion al mare, fra fondali azzurri e spiagge assolate, ieri è arrivata la mia vacanza ad Amsterdam, programmata con alcuni mesi d’anticipo, quanto basta per assicurarsi l’alloggio perfetto, a pochi passi da Piazza Dam e dalla Centraal Station.

Ritirato il mio press kit all’Amsterdam Tourist Office, insieme alle I am Amsterdam City Card per musei e trasporti, inizio a scoprire questa magnifica città, dove le biciclette sono quasi più delle persone, i fiori popolano ogni angolo, mensola e balcone e le case non hanno le tende (la maggior parte), ma nessuno sbircia dentro (turisti a parte). Potete seguire i miei aggiornamenti da questa città attraverso l’hashtag #trendcityguide su Instagram (se non avete l’app potete seguire da QUI) ed il mio profilo personale sonia_grispo. Se avete consigli sono pronta a prendere nota!

trend city guide amsterdam

 

CITY GUIDE// In vacanza sull’isola di Vulcano nel resort Mari del Sud, fra relax, snorkeling e paesaggi mozzafiato

citu guide vulcano eolie

Viaggiamo per volare lontano, vedere oltre i confini di questo paese, sentire lingue sconosciute, consocere tradizioni diverse e culture nuove. Viaggiamo per guarare, ricordare e fotografare, per condividere, crescere e qualche volta scoprire, insieme a terre, luoghi e profumi, anche una parte di noi. Quando domenica scorsa ho preparato la valigia per una vacanza a Vulcano, una delle isole che compone l’arcipelago delle Eolie, ho deciso che avrei viaggiato leggera, la vita isolana regala non solo relax, benessere e divertimento, ma anche la possibilità da staccare dalla vita di tutti i giorni, dal caos e dai rigidi scemi dentro cui ci confina la moda. Copricostume, abiti svolazzanti, sandali ultra flat e cappelli, tanti cappelli insieme ad occhiali da sole e bikini, questi gli ingredienti essenziali di una vacanza su un’Isola che non sarà deserta ma concede ugualmente la possibilità di isolarsi ed entrare in contatto con la natura.

Complice di questa vacanza la struttura dell’Hotel Resort Mari Del Sud, la più grande di tutte le isole Eolie che, mixando uno stile siciliano, eoliano e a tratti arabeggiante, è una location ideale per trascorrere una vacanza, che sia breve o prolungata. Posizionata a pochi passi della via principale e con la zona ristorante che si affaccia sul mare e la famosa spiaggia nera, in pochi giorni abbiamo avuto la possibilità di scoprire questa isola, fra le più piccole dell’arcipelago ma straordinariamente ricca di curiosità, luoghi e scorci da visitare. Cliccando su #trendcityguide e #maridelsud potete vedere su Instagram (e on-line) alcune foto, altre invece ve le mostro in questo post.

mari del sud vulcano eolie

city guide vulcano eoliePrimo giorno: Partendo da Catania abbiamo impiegato – parlerò spesso al plurale perchè al mio fianco in questo blog trip c’è stato il mio ragazzo – circa 1 ora e mezza per raggiungere Milazzo ed il suo porto. Lì abbiamo ritirato i biglietti per l’aliscafo Ustica Lines (costo 15€ ciascuno) che in circa 50 minuti ci ha portato sull’isola, con un tragitto nausea free e comodo, perchè fra aria condizionata e sedili morbidi non si percepisce quasi d’essere sull’acqua. Giunti al porto di Vulcano abbiamo trovato la navetta di Mari Del Sud che ci ha scortati fino al resort; dopo aver ritirato le nostre chiavi e la mappa del resort, aver chiesto alcune informazioni utili, abbiamo preso possesso della camera: mattoenelle siciliane, arredi in stile arabo-siciliano, terrazzino con sedia a sdraio e tavolino. Una volta disfatta la valigia ed indossato il costume la prima tappa è stata la piscina, grande, silenziosa, munita di zone idromassaggio, sdraio e ombrelloni. Potete chiedere al personale die teli bagno da stendere sulle vostre sdraio o utilizzare i vostri, inoltre il bar in piscina è a completa disposizioine dei clienti per cocktail, prosecco e bibite analcoliche. Leggi il resto di questo articolo »

CITY GUIDE// Ristoranti, cioccolaterie e locali in cui mangiare a Roma

city guide roma turismo

Pronta a rientrare a casa per le vacanze estive fra circa 24 ore, trascorro alcuni minuti di questa soleggiata domenica ripercorrendo alcuni giorni di questi mesi, fra cene, momenti di relax, aperitivi, pranzi, passeggiate, colazioni e merende, nei luoghi, scorci e locali che Roma riserva, scoperti da sola, in compagnia o dietro segnalazione degli amici. Elencarli tutti sarebbe arduo, ecco quindi alcuni luoghi romani, di cui avrete sicuramente già visto delle foto su Instagram se avete cliccato sull’hashtag #trendcityguide.

1. Ginger – Via Borgognona, 43-44 – Metro Spagna

A pochi passi da Piazza di Spagna e Via Condotti, Ginger è un ristorante che affascina per l’atmosfera total white, le pareti ricoperte di frutta, i panama che spiccano nella sala – parte integrante divise del personale – e l’ampia gamma di scelta fra salumi, insaccati, verdura e frutta, tanta frutta. Perfetto per ogni momento della giornata, consigliatissimi i loro frullati e la maxi insalate. Da provare quelle con avocado, se non l’avete mai assaggiate.

2. Villa Ada – Via Salaria, 275 – Metro: S.Agnese Annibaliano

A quanto pare il secondo più grande parco pubblico di Roma dopo Villa Doria Pamphilj, si trova poco fuori le mura aureliane che racchiudono il centro storico; un ottimo posto in cui fare un pic nic – il cibo però dovete portarlo voi, perché a parte un bar non c’è granché- andare a correre, rilassarsi o prendere il sole in città, ideale anche se avete una bici o volete noleggiarne una a scelta fra quelle comunali o private (trovate un rent a bike procedendo verso il laghetto con le tartarughe). In estate sono previste attività decisamente interessanti, come appuntamenti e concerti fra cui Nina Zilli, Malika Ayane e Kings of Convenience (QUI il programma completo).

3. Gina – Via di San Sebastianello, 7 – Metro Spagna

Locale più piccolo rispetto al precedente, l’arredamento anche qui punta sul bianco, con pennellate di azzurro che rilassano gli occhi e fanno godere l’atmosfera tranquilla. Bella la location e buono il menù. Il consiglio in più: Se avete voglia di fare qualcosa di diverso, prenotate un pic nic by Gina, con circa 40 euro avrete a noleggio cesto da picnic, piatti, bicchieri e tovaglia e potrete gustare un menù completo à porter, dove? Gina dista pochissimi minuti da Villa Borghese, un’esperienza romana da non perdere! Leggi il resto di questo articolo »

About me

Leggi il nuovo numero