Accessori

5 piccole borse, fra clutch e pouch, in cui può entrare anche il nuovo iPhone 6 plus

5_borse_in_cui_entra_iphone_6_plus_apple

E’ stato presentato ieri con una diretta mondiale, anche se il sito è andato in titl e alcuni hanno visto solo una rotellina in perenne movimento, è stato atteso con un’emozione che nemmeno Barack Obama al tempo della sua elezione, è stato immaginato in mille modi diversi prima che si palesasse. Il nuovo iPhone 6 è stato rivelato e anche questa volta ha fatto doppietta; se lo scorso ottobre si è trattato di due differenti edizioni distinte per fasce di prezzo, questa volta il prezzo è diverso ma anche le dimensioni.

Inseguendo la tendenza che vede le compagnie di cellulari sfidarsi a suon di “chi ce l’ha più grosso” anche Apple propone il suo bigger than ever: l’iPhone 6 plus che misura ben 15, 8 cm di altezza. Sul web è già scattata la missione punititva dei moralizzatori che criticano i cosiddetti “fanatici” pronti a sfoderare il sacco a pelo per garantirsi i primi modelli disponibili in Italia ad ottobre e quelli che stalkerano amici e parenti in America per accaparrarsi l’esclusività in anticipo. Leggi il resto di questo articolo »

Parola d’ordine: collane. 5 cose che ho imparato indossandole

collane_accessorize_necklace_2014_2015

Possiamo comprare libri, manuali, guide, riviste, la sacra Bibbia della moda… ma niente sarà sufficiente più della pratica ad insegnarci cosa fare e non fare quando si tratta di scegliere gli accessori. Iniziamo da bambine con i braccieltti di cotone e proseguiamo crescendo insieme al numero di accessori presenti nei nostri cassetti, nelle scatole, nelle tasche delle giacche, dentro le borse, sul comodino e un po’ ovunque insomma, nella nostra camera.

Di buono c’è che a questa crescita parallela si aggiunge quella del nostro gusto (si spera) e dell’esperienza (questa è certa), che ci aiuta a fare acquisti mirati e a scegliere il giusto abbinamento. Ecco 5 cose che ho imparato io a proposito delle collane.

1. Che se ne indosso una risparmio su tutto il resto, nel senso non economico ma numerico del termine. Ovvero io che amo le statement necklace, appariscenti, vistose e grandi, quando le indosso evito di abbinare orecchini alrettanto importanti, accessori per capelli o bracciali in eccesso. Leggi il resto di questo articolo »

Aldo Rise Collection Fall/Winter 2014, tra eleganza e luxury sportswear

aldo_rise_bag

Anche per questa stagione ALDO collabora con un talenti, designer e brand per la realizzazione di una speciale capsule collection; la scelta è ricaduta su Ostwald Helgason, marchio fondato dal duo di stilisti Susanne Ostwald e Ingvar Helgason, caratterizzata da uno stile ricercato, dettagli gold ed una favolosa palette di colori. Leggi il resto di questo articolo »

Essential V, il mono orecchino di Louis Vuitton diventerà un must?

essential_v_louis_vuitton_earring

Se Dior ha spopolato con il suo orecchino in stile tribale Mise en Dior (e chissà se ha venduto più la versione originale o le migliaia di replice fake nate dopo la prima apparizione), Louis Vuitton rilancia con Essential V, il mono orecchino pendente, creato da Nicolas Ghesquière per celebrare la Maison francese, con i suoi codici estetici tratti da un nutrito archivio storico e gli elementi distintivi dell’art deco.

E’ già apparso sulla passerella della prima sfilata firmata dallo stilista, quella della collezione Louis Vuitton autunno/Inverno 2014, ora ha tutta l’intenzione di insinuarsi nelle menti e fra i desideri delle fashion victim. Curiose di sapere com’è realizzato? Rigorosamente a mano, sottoponendolo ad un processo di zincatura e lucidatura. Leggi il resto di questo articolo »

Hip Hop Tahiti, l’orologio in silicone celebra l’isola della Polinesia Francese

hip_hop_orologio_tahiti

Degli orologi Hip Hop vi ho parlato nel 2010, scrivendo del loro ritorno dopo i lontani anni Ottanta ed oggi torno a parlavene grazie alla collezione Hip Hop Tahiti, composta da due orologi con altrettante stampe realizzate attraverso una speciale tecnologia che permette di imprimere il tessuto stampato sul silicone, materiale che caratterizza da sempre questi orologi.

Il foulard con stampa floreale, che richiama colori e mood ispirati alla famosa isola della Polinesia Francese, è declinato nella versione Bougainville o Hibiscus. Essendo pensati soprattutto per l’estate, non potevano che essere idrorepellenti.

Leggi il nuovo numero