Accessori e Borse

5 cose furbe per affrontare l’estate: dall’altoparlante impermeabile alle JuJu

essenziali_borsa_mare

Amanti del mare, della sabbia, dell’abbronzatura perfetta, della stagione in cui less is better e col caldo che fa anche il bikini sembra di troppo, ma siamo davvero bravi a preparare la borsa per la spiaggia e affrontare l’estate in maniera furba?

Si comincia con la borsa per tutti i giorni, resistente all’acqua se la si porta al mare per proteggere il suo contenuto, come la O Bag, perfetta perché adatta anche alla città, versatile e pratica, ormai è un must. I sandali jelly di JuJu, che fanno un salto nel presente direttamente dal 1990, ma in una versione più chic, pensata per a città, queste infatti si consiglia di non lavarle, perché sono realizzate per essere indossate in città, magari abbinate a calzini colorati o dalle fantasie stravaganti. Sono comode e perfette per raggiungere le località di mare, ma anche pr passeggiare in città, al contrario delle infradito, che in città proprio no. Leggi il resto di questo articolo »

Le nuove Louis Vuitton Neverfull e la grafica Monogram V in Rose Ballerine

louis_vuitton_cities_collection_mykonos

A celebrare le più famose città del mondo e le mete estive più gettonate Louis Vuitton ci ha preso la mano, così dall’inizio del mese di Giugno è possibile acquistare le nuove borse Neverfull in edizione limitata, composta da borse dedicate alle città di: Capri, Forte dei Marmi, Maui, Mykonos, Porto Cervo, Puerto Banus, Saint Barth, Saint TropezKnokke e Sydney. Leggi il resto di questo articolo »

Tendenze: Tattoo choker necklace, torna la collana elastica che si trovava nel Cioè

tattoo_choker_necklace_tendenza_chiara_ferragni

Nei momenti nostalgici targati anni Novanta, uno spazio speciale è riservato a quell’accessorio generalmente descritto come “quella collana elastica orribile che trovavi in regalo nel ‘Cioè’, che ti lasciava il segno intorno al collo e dopo qualche giorno perdeva elasticità e dovevi buttarla via”. Oltreoceano la chiamano “tattoo chocker necklace”, ma noi italiani, che siamo molto meno parsimoniosi e tirchi in fatto di parole, preferiamo descriverla con uno sproloquio logorroico.

Fatto sta che quella collana effetto tatuaggio, capace di rendere taurino anche il collo della più esile delle ragazze, oggi sta sgomitando per tornare in auge (e c’è da sperare che a furia di sgomitare si stanchi). A sfoggiarla per prime, tirandola probabilmente fuori dalla polvere sotto il letto datata ’90, sono state Charlotte e Holly, protagoniste di Geordie Shore, riferimento che già la dice lunga sull’eleganza dell’accessorio in questione. Se non fosse che anche Chiara Ferragni, blogger, icona di stile e influencer italiana trapiantata all’estero, l’ha inserita nei suoi recenti look meno contemporanei e tanto-tanto vintage. Leggi il resto di questo articolo »

10 occhiali da sole che se andate da un ottico rischiate di comprare: Prada, Fendi…

occhiali_da_sole_-estate_2015

Gli occhiali da sole sono l’accessorio più indossato dell’estate, rinunciate alle infradito se i medici dicono che fanno male, rinunciate alla tintarella eccessiva se danneggia la pelle, ma per nessuna ragione abbandonate gli occhiali da sole. La scelta è facile perché così vi proteggete gli occhi e al tempo stesso uscite di casa senza un filo di trucco, senza rinunciare allo stile e con la consapevolezza di poter resistere sotto i raggi accecanti di 40 gradi ad Agosto.

Se siete alla ricerca di un nuovo paio di occhiali, qui trovate una selezione di 10 occhiali da sole che se andate da un ottico rischiate di comprare.

Tom Ford per gli occhiali da sole è una certezza, fogge mai noiose, dettagli che fanno la differenza… come il modello Juliet ($395), occhiali tondi (round glasses) con clip, una struttura in acciaio sovrapposta a quella base, che ricorda moltissimo le montature in viga negli anni Settanta. Leggi il resto di questo articolo »

Chanel, Louis Vuitton e Celine: prezzi delle borse aumentati fino 750€ in più nel 2015

celine_neverfull_louis_vuitton_prezzi_aumentati

Che le It Bag siano spesso inarrivabili, un obiettivo da raggiungere, un sogno da inserire in wishlist (per poi in molti casi rimanerci) è noto, fa parte del loro fascino, è il motivo per cui molte le desiderano, per ciò che rappresentano. Capita però che mentre le clienti mettono da parte i loro risparmi, intanto il prezzo sul cartellino lievita e sebbene sia fisiologico, viene spontaneo chiedersi se sia anche necessario.

Qualche esempio? Chanel ha applicato l’aumento maggiore, il 20% su borse come Chanel Boy Flower Power piccola (da 3,750€ a 4,500€ = 750€ di aumento), la Chanel Chevron Flap Bag media (da 3,550€ a 4,260€ = 710€ in più) e la Chanel Chevron Boy media (da 3,450€ a 4,150€ = 700€ di aumento). Leggi il resto di questo articolo »

Leggi il nuovo numero