#ad Viaggi

Ho alloggiato in un Hotel Westin ed ho scoperto un nuovo modo di viaggiare

dove-alloggiare-a-parigi-hotel-vista-tour-eiffel

Ho camminato seguendo il profumo di crepes sucre mentre attraversavo il Jardin des Tuileries, sono arrivata nella hall del The Westin Paris – Vendôme con sulle labbra ancora un po’ di zucchero a velo e poteri giurare d’aver visto uno sguardo di complicità per questo, negli occhi di chi mi ha accolta. Sono stata accompagnata fino alla mia camera, che sembrava uscita da un’illustrazione, ho aperto la finestra e mi sono affacciata su un balconcino con vista Tour Eiffel, che non mi avrebbe stupita scoprire essere dipinta con degli acquerelli. Ero già stata a Parigi diverse volte, ma questa volta sapevo sarebbe stato diverso.

Disfatte le valigie, ho mangiato macaròn, ho bevuto champagne e mi sono immersa in una vasca piena di schiuma per togliermi di dosso la stanchezza del viaggio. È iniziato così il mio soggiorno a Parigi qualche settimana fa, in una città in cui torno appena posso, in cui vado quando ho bisogno di staccare la spina, senza preoccuparmi della guida turistica perché conosco già la città, con la sola voglia di perdermi fra le vie della capitale Francese, quelle che conservano il fascino d’un tempo, ma dove trovo sempre qualche chicca nuova.

dove-alloggiare-a-parigi-hotel-westin-paris

Alloggiare al The Westin Paris – Vendôme non vuol dire solo svegliarsi di fronte al Giardino di Tuileries, in una strategica posizione incastonata fra il Museo del Louvre e Place de la Concorde, vuol dire anche ampliare l’esperienza del viaggio in pieno stile “For a Better You™”, la filosofia per cui l’intero brand Westin Hotels & Resorts si distingue e che si sviliuppa su sei pilastri che anticipano già il genere di esperienza (fisica, sensoriale, di benessere) che si vive in un Hotel del brand: Feel Well, Work Well, Move Well, Eat Well, Sleep Well e Play Well.

L’idea è quella di lasciare l’hotel sentendosi meglio di quando si è arrivati, perché viaggiare è un’esperienza bellissima, ma che mette anche alla prova il corpo e la mente, per questo, che si viaggi spesso o saltuariamente, avere un porto sicuro (l’hotel) in cui rilassarsi (la spa), mangiare bene (il ristorante) e dormire divinamente (capirete quando proverete i letti Westin Heavenly Bed) è fondamentale.

The-Westin-Paris-Vendome-Spa

Dopo una corsa, un allenamento o un intenso pomeriggio fra boutique, monumenti e musei, si può decidere di abbandonarsi a mani esperte per un massaggio nella Six Senses Spa dell’albergo, scegliendo fra diversi massaggi e servizi dello Spa Menu. Un’esperienza che consiglio assolutamente di fare. Io ho scelto il Bamboo Massagge, della durata di 80 minuti, praticato utilizzando delle canne di bamboo per esercitare la giusta pressione per drenare le tossine presenti nel corpo, allentare la tensione muscolare e rilassare. Il rituale inizia con un gong e si conclude con il medesimo suono, alla fine di ogni trattamento si viene accompagnati in una sala relax in cui sorseggiare tè verde e mangiare della frutta secca, lontani da qualsiasi distrazione, con un rilassante sottofondo musicale. Un momento che davvero coinvolge ogni senso.

Dove: The Westin Paris – Vendôme 3 Rue De Castiglione, Paris, 75001, France.

Perché? Per ampliare l’esperienza del viaggio a momento di benessere, per prendersi cura di sé stessi anche lontani km da casa e per tornare a casa più rilassati, sereni e in forma di prima, ritagliandosi dei momenti per sé durante un viaggio di lavoro o una vacanza a scopo turistico.

Hotel-Parigi-The-Westin-Paris-Vendome

The_Westin_Paris_Vendome

commenti

Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento