Viaggi

Andare ad Amsterdam da Bruxelles in treno: consigli pratici

Ogni tanto mentre lavoro ripenso alle atmosfere di Bruges, avvolta nella nebbia mentre nel Lago dell’amore nuotavano cigni eleganti e anatre maldestre e dalle pasticcerie fuoriusciva profumo di cioccolato e zucchero a velo. È stato difficile salutare quella fiaba, ma avevamo due biglietti per Amsterdam per la mattina seguente e l’emozione addosso di chi sta tornando in una città di cui si è innamorato.

Vi suggerisco assolutamente di programmare una vacanza che prevede di andare in treno ad Amsterdam da Bruxelles. Il prezzo del biglietto è economico e riuscire a vedere più città e due nazioni in pochi giorni fa sentire un po’ d’avere il mondo in pugno, almeno l’Europa.

Io ed il mio ragazzo abbiamo comprato il biglietto on-line così da non dover fare fila in stazione la mattina seguente, siamo arrivati al binario mezz’ora prima del treno, in tempo per mangiare un waffle caldo nell’attesa e proprio mentre aspettavamo abbiamo scoperto che a causa di un guasto su un binario il treno era stato soppresso, così come quello successivo. Impossibile chiedere in stazione un rimborso perché il biglietto è stato acquistato on-line (meglio comprare il biglietto in stazione, può tornare utile se vi dovesse servirvi un rimborso), ma nel nostro caso, che avevamo comunque un hotel prenotato ad Amsterdam e tanta voglia di partire, non è stato un problema, è bastato che al centro informazioni ci indicassero il treno interregionale da prendere in sostituzione fino alla coincidenza di un altro treno. Ricordatevi di comunicare la vostra età prima di acquistare i biglietti del treno, perché gli under 27 godono di tariffe più economiche. Questo è il sito ufficiale per controllare orari e costi dei treni da Bruxelles ad Amsterdam, il costo di un biglietto di sola andata è di 45€ (29€ se avete meno di 27 anni).

A proposito di Amsterdam:

Il treno che in un paio d’ore ci avrebbe portati ad Amsterdam si è trasformato in due treni, ma dal Belgio siamo comunque arrivati in Olanda e ad Amsterdam; intanto nel tragitto abbiamo riso tanto, corso per non perdere coincidenze, pranzato alle 11:00 del mattino nel timore di saltare il pranzo e guardato il paesaggio di due paesi cambiare sulla scia delle rotaie.

dove-alloggiare-amsterdam

Dove alloggiare?

Arrivati ad Amsterdam stanchi ma felici abbiamo recuperato le forze sul letto della nostra camera del Renaissance Amsterdam Hotel (QUI il sito ufficiale). A 6 minuti a piedi dalla stazione centrale della città, in una posizione strategica per visitare la capitale olandese, questo Hotel mi è da subito piaciuto non solo per le camere accoglienti con un angolo relax con affaccio sui tetti della città e la dock station per l’iPhone per svegliarsi con la musica preferita, ma anche per i suoi angoli nascosti e inaspettati, come le zone gioco con scacchi e giochi vari, ma soprattutto il Koepelkerk Events Centre. Una location suggestiva ed emozionante all’interno di quella che prima era una chiesa e che oggi viene scelta per festeggiare eventi, party e matrimoni. All’interno del Renaissance Amsterdam Hotel c’è anche un bellissimo ristorante, Scossa, aperto non solo ai clienti dell’Hotel, da provare!

Cosa fare ad Amsterdam? Oltre a tutto quello che potete già trovare in una guida e quello che ho raccontato QUI, io vi consiglio:

  • Perdersi fra le strette vie del centro, specialmente di notte quando la città è in fermento;
  • Fare colazione con Poffertjes (piccole frittelle dolci) ed un Koffie Verkeerd (il latte e caffè  olandese);
  • Noleggiare una bici e pedalare senza meta spostandosi anche dalle vie principali;
  • Entrare in un coffee shop;
  • Mangiare patatine fritte a tutte le ore;
  • Comprare dei bulbi di tulipano e piantarli una volta arrivati a casa per vederli sbocciare e portare un po’ di Olanda con sè.

Leggi anche: Viaggi: 5 giorni fra Bruxelles, Bruges e Amsterdam (parte 1)

in treno da bruxelles ad amsterdam

[foto insegna Red Light Distric, foto tulipani Amsterdam, foto canali Amsterdam di notte via Shutterstock] 

commenti

Potrebbe interessarti

Nessun Commento

Lascia un Commento